I 10 indispensabili libri di cucina vegan (oltre al mio)


In cucina preferite andare sul sicuro con ricette collaudate (da altri)? La mancanza di fantasia e creatività uccide il gusto, si sa, quindi, per rispolverarle un po’ perché non affidarsi a libri di cucina scritti da chef, cuochi, massaie o blogger ? Senza dimenticarvi che anch’io, nel mio piccolo, ne ho scritto uno 😉 qui vi riporto quelli che personalmente consulto più spesso quando cerco qualcosa di nuovo…o che sfoglio perché sono bellissimi, ma in casa non ho mai tutti gli ingredienti necessari!

Vegolosi Dolci

Siccome sono golosa, al primo posto non poteva che esserci il secondo libro di Vegolosi dedicato appunto alla pasticceria in chiave vegan. Le ricette create dallo Chef Cristiano Bonolo sono perfette per ogni occasione; torte di compleanno o per colazione, plumcake e  muffin, ma anche dolci al cucchiaio, insomma ce n’è per tutti i gusti davvero e sono anche realizzabili senza avere le capacità di uno chef vero e proprio (ok, magari verranno un po’ più bruttine eh!). Decisamente un must-have!

ohsheglowscookbook

A breve uscirà un nuovo volume, ma il primo resterà sempre tra i fondamentali da avere; “Oh she glows” di Angela Liddon, blogger canadese, contiene 100 ricette interamente vegetali con grande attenzione verso i celiaci – la maggior parte infatti sono anche gluten free. La storia di Angela è già interessante di per sé; il suo blog nasce nel 2008 come terapia  per superare il suo problema di disordine alimentare,  diventa vegan nel 2009 però e in pochi anni ha raggiunto un milione di lettori quotidiani,  nel 2014 ha pubblicato il suo primo libro che ha avuto un enorme successo, vendendo solo nel primo anno oltre 300.000 copie. Nel frattempo si è sposata col suo fidanzatino del liceo e ha avuto un figlio, chi non ama le storie romantiche?

Deliciously-ella-book

Chi è appena convolata a nozze è anche la bellissima Ella Woodward, meglio nota come Deliciously Ella, il cui secondo libro è appena uscito (in foto vedete il primo). Ella, blogger inglese, si è avvicinata all’alimentazione vegetale circa cinque anni fa, quando le è stata diagnosticata la Sindrome da tachicardia posturale, la quale le comportava affaticamento anomalo, stanchezza improvvisa e prolungata e persino svenimenti, dolori cronici e problemi di digestione. Dopo averle provate un po’ tutte, Ella, grande consumatrice di zuccheri e fast food, ha deciso di cambiare la sua alimentazione radicalmente, eliminando carne, latticini, uova, zuccheri raffinati e cibi processati. In 18 mesi è riuscita a fare a meno di prendere costantemente medicinali, riuscendo a tenere sotto controllo i sintomi della sua malattia – non tutti  i giorni sono buoni, ci sono ancora giorni in cui non ha la forza per uscire dal letto (così come quando prendeva farmaci quotidianamente), ma va gradualmente migliorando. Le sue ricette sono semplicemente incredibili; dalla colazione ai dolci, ogni piatto è un vero e proprio arcobaleno di colori, in particolare io adoro le sue zuppe, facilissime da replicare ed un’ ottima base da cui partire per liberare la propria creatività in cucina!

comfort-food-vegetale-leni

Per chi ha paura di perdersi nella lingua inglese, consiglio il fantastico libro della blogger italiana Carla Leni di La Cucina della Capra; “Comfort food vegetale” non solo è bellissimo da sfogliare, realizzato con una carta adatta a sopportare ditate infarinate e schizzi di sugo ed è ricco di foto eleganti ed intime, ma contiene anche ricette perfette per la vita di tutti i giorni o per le “grandi occasioni”, tutte stagionali e divise per portata: colazioni, insalate, zuppe, primi, secondi contorni, panini e snack, salse, dolci e bevande per un totale di ben 100 ricette. Da leccarsi i baffi!

Thug Kitchen

Vegan sinonimo di etereo, delicato e gentile (o, come mi dissero una volta, “verde, molliccio e triste”)? Ci pensano i ragazzacci di Thug Kitchen a farvi ricredere; con un linguaggio non propriamente raffinato, il loro ricettario vi farà sentire dei veri duri e le loro ricette vi ricorderanno un po’ quel junk food di cui – ammettetelo- ogni tanto sentite la mancanza, ma in chiave sana e vegan. Di recente hanno pubblicato anche un secondo libro che si concentra sul finger food adatto a feste ed eventi. Non ci ho ancora messo su le mani, ma lo farò presto….You bet your sweet ass 😉

UNO cookbook 2

Manuel Marcuccio è l’autore di Uno Cookbook e più recentemente di “Uno Cookbook Fuori Orario”, il primo insegna le basi della cucina vegetale, il secondo si sbizzarrisce con snack, stuzzichini e finger food. Le ricette si rifanno alla tradizione italiana, ma non mancano anche piatti d’ispirazione orientale – proprio come piace a me- le foto sono bellissime e rincuora sapere che sono state realizzate in modo casalingo, con una semplice macchina fotografica compatta digitale, una bella luce naturale e….sempre con lo stesso bel piatto bianco. Io sono ancora più cool…utilizzo il mio vecchio smartphone infatti 😉

vegano-ma-non-strano-

Quanto costa essere vegano e mangiare cibo vegetale? Qualche carnista dice che, oltre ad essere solo una moda frivola, l’alimentazione vegan sia “per ricchi”…già perché si sa che le lenticchie sono carissime, vero? Certo, se volete mangiare le fragole a novembre  (che non sapranno di nulla) o volete mangiare solo junk food vegano, che per quanto più sano rispetto all’equivalente onnivoro, resta pur sempre un cibo processato, allora spenderete tanto quanto un carnista incallito, ma se mangerete frutta e verdura di stagione, imparerete qualche trucchetto (tipo comprare i legumi secchi e non in scatola) e sceglierete grani e cereali nutrizionalmente più vantaggiosi, potrete sventolare lo scontrino della spesa in faccia al carnista di turno. “Vegano ma non strano” di Stefania Rossini è tutto questo infatti; cibo vero per gente vera …e vegana. Ormai al suo quarto libro, Stefania del blog NaturalmenteStefy , blogger, mamma, massaia e coltivatrice, ci svela le sue ricette  e ci insegna la basi dell’autoproduzione per farci risparmiare un po’ di più.

Healthy-Happy-Vegan-Kitchen-Cookbook

Ho avuto occasione di conoscere Kathy Patalsky di Healthy. Happy. Life. durante la mia visita al Dole Nutrition Institute  di Charlotte in North Carolina lo scorso settembre, è stato abbastanza facile solidarizzare visto che eravamo le uniche due vegane del blog tour ed è così che ho scoperto non solo il suo blog, ma anche il suo libro “Happy Healthy Vegan Kitchen“. Le ricette sono buonissime, tantissimi i piatti unici e quelli d’ispirazione americana rivisitata e corretta ovviamente…per non parlare dei dolci poi!Alcuni ingredienti non sono facilissimi da reperire qui da noi, ma questo ci fornisce la scusa perfetta per aggiungere qualcosa di nostro alla ricetta stessa!

Thrive Energy Cookbook

Scritto da Brendan Brazier, l’Ironman ultra maratoneta  vegano, questo “Thrive Energy Cookbook” fa parte di una collana e si focalizza su ricette ad alto livello energetico per migliorare e mantenere le proprie prestazioni atletiche ( in Italia è stato tradotto da Sonda con il titolo “La cucina energetica“) . Le ricette sono create dallo chef di Brazier e vengono definite funzionali, ossia hanno uno scopo ben preciso da un punto di vista nutrizionale. Io non sono una sportiva, ma non c’è bisogno di essere un campione di ultra maratona per gustarsi una zuppa di patate dolci senza sensi di colpa!

CucchiaioArcobaleno.ai

Infine, se volete andare proprio sul sicuro, sullo scaffale della vostra cucina dedicato ai ricettari vegani non può proprio mancare “Il cucchiaio arcobaleno” scritto da Yari Simone Prete e Valerio Costanzia. In questo ricettario i due autori hanno unito la loro scelta vegana con le loro altre due passioni; quella dei viaggi per Yari Simone e quella del cinema per Valerio. Le ricette sono infatti interamente vegane ed appartengono alle tradizioni gastronomiche di tutto il mondo: dagli antipasti ai dessert, dai pani ai piatti unici. Perché arcobaleno? Beh prima di tutto perché è un dato di fatto che ogni piatto vegan sia sempre colorato, inoltre qui gli autori hanno suddiviso le ricette in base al loro colore dominante, associandolo agli effetti benefici riconosciuti dalla cromoterapia. Un caleidoscopio di sapori e colori degni della migliore scenografia!

Ora non ci sono più scuse per mangiare sempre le stesse cose!


2 risposte a “I 10 indispensabili libri di cucina vegan (oltre al mio)”

  1. trudi_brugesvegan

    I also have Thug kitchen and Oh she glows. There are a few unfamiliars ones in here for me. Nice to see so many in Italian!
    Love the vegan sign in front of the books in the top photo. is that your bookshelf?

    Rispondi
    • glendalicious

      No, unfortunately it’s not mine 🙁 Yes, there are a lot of Italian and vegan cookbooks lately and don’t forget “mine” 😉

      Rispondi

Lascia un commento