10 pellicole cinematografiche vegan friendly che tutti conoscono (o quasi)


Ci sono pellicole cinematografiche che, esattamente come i migliori libri, entrano a fare parte del nostro immaginario collettivo, quello stesso immaginario spesso sfruttato ( senza vergogna!) da pubblicitari ed addetti al marketing per venderci qualcosa. E’ grazie alla Coca Cola se Babbo Natale è un simpatico vecchietto in evidente sovrappeso vestito di rosso ( in realtà quel Babbo Natale è nato nel 1931 dalla penna del disegnatore aziendale Hadden Sundblom…e si basa sul personaggio reale di un camionista che lavorava per Coca Cola- meno poetica come immagine eh?). Siccome la cultura carnista si è ovviamente impossessata anche del nostro immaginario collettivo, è bello constatare che da sempre esiste gente che ha scelto “la pillola rossa” ( per dirla alla Matrix)  e ha quantomeno cercato di destabilizzare la cultura predominante anche attraverso il cinema, con pellicole più o meno dichiaratamente vegan friendly. Ecco di seguito quelle che io ritengo siamo i dieci film più vegan friendly che tutti conoscono;

red&toby

Alzi la mano chi non ha pianto da bambino ( e non solo) e non si è fatto una ragione del PERCHE’ Red & Toby non potessero restare amici come lo erano da cuccioli. Perché Toby è stato trasformato in una cane da caccia dagli uomini?E qui non parlo di istinto  cacciatore-preda insito in molti animali, quello è naturale,ma un cane definito “da caccia” viene addestrato alla caccia, di suo eventualmente ucciderebbe per fame o per gioco, ma presto si abituerebbe a convivere con altre specie e non passerebbe il tempo a fare stragi, credetemi.  Io ho due bassotti, cani da tana per antonomasia ( e non fatevi ingannare dalla stazza piccola, con loro intorno è morte certa da sotto le caviglie!)  e ho due gatti ( uno arrivato piuttosto recentemente e ci ha messo tre giorni per entrare a far parte del branco, non di più)  e ho avuto per un breve periodo anche un uccellino. Superata la curiosità e l’eccitazione iniziale per i nuovi odori, si sono sempre comportati tutti molto civilmente. Insomma, chi da bambino non ha odiato con tutto il cuore Amos Slade, il cacciatore egoista ed antipatico come pochi, anche quando risparmia la vita di Red nel finale? A me Red & Toby ha insegnato che è l’uomo la vera sfortuna degli animali.

noah

Noah nella versione di più recente di Darren Aronofsky è decisamente più che vegan friendly, essendo il regista dichiaratamente vegan. Ricordiamoci che il Diluvio Universale nella Bibbia è voluto da Dio per punire gli uomini malvagi, non gli animali. Ecco perché Dio affida a Noah ( o Noé all’italiana) il compito di costruire l’Arca per portarli in salvo. Gli animali, ribadisco, non gli uomini. Noè era lo chaffeur, il meno peggio tra gli uomini e non mangiava carne. Le scene più cupe di questo film già di per sé cupo, sono quelle in cui agnelli vivi vengono gettati alla folla che se ne ciba in maniera primitiva.

SUPERSIZE_ME2

Super Size Me è un documentario del 2004  che denuncia gli effetti deleteri sulla salute del cibo da fast food ( in questo caso di Mc Donald’s) , la cosa più tremenda è che bastano 30 giorni per danneggiare in maniera quasi irreversibile il proprio stato di salute.  E cosa si mangia prevalentemente da McDonald’s? Carne, of course! Da allevamenti intensivi per di più.  E a chi si è rivolto il povero Morgan Spurlock una volta finito l’esperimento, aver preso 11 chili, soffrire di tachicardia, avere il fegato gonfio, soffrire di malditesta e di abbassamento della libido? Ad una chef vegetariana ( all’epoca sua compagna) , of course! La quale ci ha messo 6 mesi per rimetterlo in forma.  Nel frattempo McDonald’s ha almeno avuto il buon gusto di ritirare dal mercato americano la taglia Super Size dei suoi menù….

delicatessen

Delicatessen è un film francese che risale al 1991, nel quale viene ipotizzato un futuro dove il cannibalismo è la normalità perché il cibo “normale” scarseggia  ed esistono macellerie con tagli umani. A chi si rivolgerà la figlia del macellaio che si rifiuta di far parte di una società del genere? Ovviamente ai Vegetariani Anonimi …chiamati amorevolmente I Trogloditi !!

fork over knives

Forse non tutti hanno visto o conoscono Forks over knives di Lee Fulkerson, ma per me è stato davvero importante perché si basa sugli studi condotti da T. Colin Campbell, l’autore di The China Study , il libro che mi ha maggiormente motivata ad adottare un’alimentazione vegana: Il documentario ( un po’ come il libro, lo ammetto) non è facilissimo da sostenere, in quanto molto tecnico e scientifico e i profani ( ossia i non medici) possono perdersi tra numeri, formule e percentuali. Ma se di prove avete bisogno, beh, qui le avrete in maniera dettagliata!

babe maialino coraggioso

Un inno piuttosto realistico ( capacità di parlare a parte) all’intelligenza dei maiali, Babe, maialino coraggioso ci ha fatto innamorare tutti ( di lui, della fattoria e della Nuova Zelanda) . Comprato ( anzi, vinto come un oggetto) e tenuto col solo scopo di trasformarlo nel piatto forte di Natale, Babe dimostra di essere più intelligente di un cane e capace di svolgere le sue stesse mansioni di pastore e per questo si salverà la vita. Se solo ai tutti i maiali venisse data la stessa possibilità, credo che ne resteremmo  stupiti!

earthlings

Ho già parlato di Earthlings…e non solo perché è narrato da Joaquin Phoenix 😉 ,ma perché sono finalmente riuscita a capire cosa si intenda esattamente per  antispecismo , visto che il documentario si basa proprio su questo punto di vista antispecista. Che dire? Al di là del fatto che Joaquin mi convincerebbe anche solo recitando “A ,e ,i ,o, u, y” , trovo che la visione antropocentrica  della vita ci abbia portato vantaggi solo inizialmente, ma pensare davvero di essere noi uomini i “dominatori” del Mondo, della Natura e dello Spazio mi sembra non solo arrogante,ma decisamente insensato. Siamo più fragili di un cane, viviamo meno di una tartaruga e siamo persino meno intelligenti di un delfino…esattamente dove vorremmo andare?!?

sweeny todd

In fondo, chi sa davvero cosa ci sia nei pasticci di carne? Anche Sweeney Todd  del mio adorato Tim Burton si basa sul cannibalismo occulto. Il barbiere frustrato che uccide i clienti e la sua complice che utilizza i corpi per il ripieno dei suoi pasticci di carni famosi in tutta Londra. La cupezza della fotografia fa risaltare sempre e solo il rosso sangue, rendendo il film terribilmente angosciante. Rosso= violenza=sangue= carne, non fa una grinza, no?

cowspiracy

Di Cowspiracy parlo da un po’, perché qualsiasi sia la vostra scelta alimentare , ritengo che sapere quanto costi in termini non di denaro, bensì di inquinamento ambientale sia doveroso. Ahimè non siamo più al punto in cui basta utilizzare lampadine a risparmio energetico e fare la raccolta differenziate ( ma continuiamo a farlo comunque, mi raccomando!) per salvare l’ecosistema.

galline in fuga

E per terminare la rassegna con un po’ di leggerezza ( e mi scuso se oggi sono caduta un po’ nella trappola del “predicozzo vegano”!) , ecco qui l’ultimo film che tutti conosco, il divertentissimo Galline in fuga , dove il cattivo è il fattore che ruba le uova  e l’orribile moglie che, avida, compra la macchina per fare il pasticcio di pollo  e le galline si organizzano per scappare una volta per tutte. Mitica è la gallina Gaia, leader carismatico  del gruppo e pieno di saggezza, grinta ed ottimismo  è il suo modo di vedere la vita, come ben riassume a mio avviso il dialogo tra lei e Gallina Tantona, la “classica” gallina che reputa impossibile ogni cambiamento:

Gaia: Ma non capite? Niente conta delle uova al mattino, né allevatori, cani, aie, chiavi..! Niente recinti!
Tantona: In tutta la mia vita mai ho sentito un tale, fantastico… MUCCHIO DI CAVOLATE! Affrontate la realtà, ochette! Le possibilità di fuggire da qui sono una su un milione!
Gaia: …È sempre una possibilità!

Ecco, anche noi tutti abbiamo una possibilità 😉


3 risposte a “10 pellicole cinematografiche vegan friendly che tutti conoscono (o quasi)”

  1. colce

    Hahaha Galline in fuga è stupendo! 😀

    Rispondi
  2. Morgana

    Grazie per le proposte
    da aggiungere ci sono altre pellicole??
    Grazie

    Rispondi
    • glendalicious

      Ciao Morgana! Sicuramente ce ne sono molte altre, sto già pensando ad una nuova Top Ten a riguardo 😉 se hai suggerimenti sentiti libera di condividerli!!Il tuo preferito qual è?

      Rispondi

Lascia un commento