10 ricette vegane per Natale


Tra una settimana esatta a quest’ora molti di noi staranno già organizzando mentalmente  la cucina mentre si gusteranno l’impagabile visione dei  bambini che scartano i regali, trovando irresistibile – a seconda dell’età- più fiocchi e nastri che i contenuti veri e propri dei pacchi a loro destinati. Siccome Natale significa soprattutto famiglia, ho pensato di non complicare troppo la mia vita, visto che quest’anno  il pranzo del 25 sarà a casa mia ( ma non temete, pochi, pochissimi intimi mezzi ignari del fatto che non mangeranno carne), mentre il 24 mi porterò probabilmente la mia doggy bag per non mettere in crisi i padroni di casa. Quindi ricette semplici, veloci, ma non per questo meno gustose o “festose” e soprattutto  possibili da  preparare quasi tutte  in anticipo, in modo da goderci davvero la giornata di festa.

humus e guacamole

Al primo posto i miei antipasti preferiti; hummus e guacamole , facili da preparare ( abbiate l’accortezza di coprire subito con succo di limone – o lime-  l’avocado per evitare che si ossidi ed annerisca) e sempre buoni, inoltre ci si può sbizzarrire con l’impiattamento  secondo il proprio gusto; si possono preparare bicchierini monoporzione o le più tradizionali ciotole  come in foto, per aggiungere un tocco speciale, il giorno prima si possono preparare dei crackers crudisti ( guardate che bella questa ricette su Veganblog ) o magari comprarli buoni e già fatti, come quelli di LifeFood, acquistabili online o al SuperPolo . Mi raccomando, esagerate con le decorazioni commestibili, quindi sì a chicchi di melograno,foglie di coriandolo fresco, pinoli e mandorle effetto pioggia 😉

IMG_8284

Ecco l’unico piatto che dovrò seguire passo per passo,ma che sarà pronto in venti minuti; il mio risotto porri e melograno , magari arricchito per l’occasione da scaglie di tartufo. Semplice,ma d’effetto…e fin qui i miei ospiti onnivori secondo  me non si accorgeranno di essere finiti ad un pranzo natalizio vegano 😉

IMG_7594

Io e questa lasagna vegana  abbiamo un conto in sospeso, o meglio, l’anno scorso non era piaciuta molto ai miei famigliari onnivori, quindi ho passato tutto l’anno a perfezionarla e credo di essere riuscita a trovare la giusta combinazione di sapori. Magari però mi “prenderà il matto” e la farò con zucca, zucchine e fiori di lavanda, amo le sfide e mi annoio a cucinare sempre le stesse cose!

arrosto seitan veg

Dopo due primi “importanti” e decisamente sostanziosi, l’arrostino di seitan  non può comunque mancare – la ricetta di Vegolosi  è super e io pensavo di farlo già a fette, condito con una salsa di castagne e funghi imparata al corso di Serena Bivona ( con tutt’altra finalità, ma la parola d’ordine in cucina è Creatività no?)  in modo da poterlo già porzionare in cucina ( il mio tavolo da pranzo non è grandissimo, quindi mi viene più facile preparare i piatti in cucina, tutti liberi di fare il bis comunque!). Versione gluten free ( ricordatevi che il seitan è glutine puro quindi non va mangiato troppo spesso,ma è o non è Natale?) è possibile sostituendo il seitan con il lupino, vedi che ti penso sempre Monja?

radicchio-rosso-di-treviso-

Con due dei tre  contorni previsti  finalmente potrò favorire  la digestione e mangiare verdura cruda per immagazzinare più vitamine possibili. Ecco allora che non potrà mancare un buon radicchio tardivo di Treviso , semplicemente tagliato fine e condito con olio , sale, aceto balsamico e semi di sesamo bianco . Un’altra insalata “sgrassante” sarà composta da songino, pere, noci e chicchi di melograno condita con una emulsione di olio e limone .

IMG_8800

Ma siccome “conosco i miei polli”, non potrò esimermi dal preparare un contorno”caldo e cotto”, ecco allora che , sempre prendendo spunto dalla lezione di cucina di CuciniAmo, farò una bella zucca al forno condita con olio e soia e aromatizzata con rosmarino fresco. Soia e zucca sono un accostamento nuovo per me , ma d’ora in poi sarà un must!

dolce-natale-vegan-probios

Volete provare a fare il vostro panettone vegan?Ottima idea, non è detto che non ci provi anch’io, però, nel caso le cose non andassero come previsto, nella mia cucina non mancherà ( anzi, già troneggia) il panettone vegan di Probios  😉

crostatina crudista e mousse

Con Serena mi sono cimentata nella preparazione di una favolosa crostatina crudista ( ecco Mr&Mrs Snow, creati da me e la mia hermana- due burlone!)  la cui base è semplicemente fatta con frutta secca ( fichi in questo caso, ma anche prugne o datteri secondo i propri gusti) e noci ( ma anche anacardi, noci brasiliane, etc tenute in ammollo almeno 4 ore ) in ugual misura. Io ho deciso di farle in versione mignon e farcirle con la mia mousse al cioccolato e guarnirle con i chicchi di melograno, leitmotiv del mio pranzo, l’avrete capito.

cioccolatini

E mentre saremo seduti sul divano non potrò esimermi da offrire, insieme ad una tisana , anche i miei cioccolatini con cuore di burro d’arachidi  perché tanto poi costringerò tutti a venire al parco con me e i bassotti per smaltire un po’ quello che spero sarà un pranzo di Natale vegan e speciale .

Ebbene,cosa ve ne pare?Spero di avervi dato qualche idea per semplificarvi la vita in un giorno in cui cucinare è importante (sopratutto per noi vegan che dobbiamo dimostrare agli onnivori cosa mangiamo DAVVERO- per non sentircelo magari più chiedere almeno dai famigliari!),ma la cosa più importante è goderci la compagnia dei nostri cari.

Buone feste da It’s healthylicious


Una risposta a “10 ricette vegane per Natale”

  1. Hummus di ceci | It's healthylicious

    […] farcire uno degli strati del panettone gastronomico ( perché ovviamente ho variato un po’ il menù festivo che avevo già condiviso sul blog!) che aprirà il pranzo di […]

    Rispondi

Lascia un commento