Comfort food: la zuppa di patate e porri con granella di nocciola e semi di papavero


La foto non è proprio bellissima, soprattutto perché la zuppa risulta più scura di quanto fosse in realtà, anzi, a dirla tutta era proprio di un bel color dorato,ma utilizzo il mio “fidato” smartphone per fotografare i miei piatti  e spesso…preferisco mangiare la pietanza ben calda invece che scattare una bella foto, scusate 😉

La ricetta rientra nei grandi classici e si presta a svariate interpretazioni ; si possono sostituire le classiche patate a pasta gialla ( io utilizzo quelle con buccia rossa)  con le patate dolci ( o americane) o – perché no- con quelle viola per un effetto più drammatico ed il porro può essere rimpiazzato dalla classica cipolla dorata. Insomma, una volta trovato il proprio modo di procedere ci si può sbizzarrire! Questa versione è tra le mie preferite ed è a tutti gli effetti uno dei miei comfort food prediletti, soprattutto per questa  stagione, quando è un attimo far scattare copertina& divano la sera!

Ingredienti:

  • patate a pasta gialla ( e buccia rossa- le mie preferite)
  • porro
  • brodo vegetale
  • olio evo
  • sale& pepe
  • granella di nocciola
  • semi di papavero

Per le quantità, al solito io vado ad occhio , direi che per ottenere almeno 3/4 porzioni ci vorranno 4 grosse patate, 2 gambi di porro e almeno 1 litro di brodo.

Procedimento:

  • Lavare, pelare e ridurre a piccoli tocchetti di circa 1 cm le patate, tagliare a rondelle il porro. In una casseruola dai bordi alti far appassire in poco olio evo le rondelle di porro per qualche minuto, finché non sprigioneranno il loro aroma, ma fare attenzione a che non brucino!
  • A questo punto aggiungere le patate a tocchetti e far soffriggere, rimestando spesso, finché le patate non saranno morbide,ma non spappolate, mi raccomando! Mediamente ci vorranno meno di dieci minuti per raggiungere il giusto punto di cottura ( più piccoli saranno i tocchetti di patata, più velocemente si cuoceranno)
  • Nel frattempo portare a bollare il brodo vegetale ( se non ne avete di auto prodotto, io consiglio, tra gli altri, quello di Rapunzel) e quando le patate saranno pronte, versarne la quantità necessaria per coprirle ” a filo”, ossia senza affogarle. Man mano che il brodo si asciuga, rabboccare seguendo lo stesso principio .
  • Quando le patate sono cotte e spappolose , regolare di sale e frullare con l’aiuto di un frullatore ad immersione.
  • Impiattare e decorare con granella di nocciola e semi di papavero per ottenere un piacevole effetto croccante. A discrezione propria, aggiungere anche un tocco di colore con del basilico fresco

Io l’adoro, spero piaccia anche a voi!


4 risposte a “Comfort food: la zuppa di patate e porri con granella di nocciola e semi di papavero”

  1. colce

    Ma wow! E’ stupenda! E immagino anche buona 😀 Anche io adoro le patate rosse, sono molto più buone! Mia sorella ci fa le patatine fritte in casa che sono una delizia!

    Rispondi
  2. Serena di Enjoy Life

    Bella! Ottimo l’abbinamento patate e porri! E la granella di nocciole con i semi di papavero mi ispira parecchio sopra questa crema……
    Grazie per la ricetta 🙂
    buona domenica
    Serena

    Rispondi

Lascia un commento