Consigli per San Valentino (1°parte)


Già Febbraio è un mese difficile – sarà il più breve, ma è l’ultimo ufficialmente invernale e sembra non finire mai- in più c’è sempre il carico da 90 che ci mette San Valentino, la festa più commerciale dell’amore. Ebbene, come già ho scritto l’anno scorso, siamo stati noi a renderla commerciale, perché in realtà la Festa Degli Innamorati è tra le più antiche e fu istituita nel 496 d.C. addirittura da un Papa, nella fattispecie Gelasio I° e l’usanza di scambiarsi regali, cioccolatini e fiori risale al XII secolo circa, quando l’amor cortese andava forte. 

Riabilitata la Festa, restate sempre dell’opinione che “l’amore si festeggia tutti i giorni ” – verissimo, così come la vita, ma i compleanni sono sempre un po’più  speciali, no? – e non vi va di ritrovarvi con altre 100 coppie in un ristorantino addobbato per l’occasione?

Carrie & MIranda Valentine's dinner

Perfetto, ecco perché oggi voglio condividere un’idea ( ed un menù)  per San Valentino che

  1. potete regalare  anche solo a voi stesse; in fondo chi merita di più il vostro amore?
  2. non vi obbligherà ad uscire  di casa ed unirvi così  alle coppiette che non vi piacciono
  3. potete organizzare anche all’ultimo minuto

Partiamo dunque dal concetto che per festeggiare San Valentino in modo carino, ma senza piegarsi alle logiche più commerciali, avrete bisogno di fare una lista della spesa e di acquistare un altro paio di altre  cose – magari siete fortunate e le avete già nel vostro beauty case, perché il “trucco” sta solo nell’utilizzarle tutte insieme 😉

lista della spesa San Valentino

Parola d’ordine: niente esperimenti culinari per la cena di San Valentino! Ci vogliono dei cari e vecchi cavalli di battaglia, magari impiattati con un po’ più di creatività, e soprattutto ci vogliono piatti leggeri e veloci di preparare, se è possibile anche con un po’ di anticipo, no? Ecco dunque che vi ripropongo queste ricettine;

hummus

No dico, poteva mancare l’hummus come antipasto? Certo che no, qui trovate la mia ricetta, potete evitare di aggiungere lo yogurt di soia non zuccherato e utilizzare un po’ dell’acqua di conservazione dei ceci per avere lo stesso effetto cremoso 😉

IMG_8518

Come primo piatto, consiglio una semplice ( ma d’effetto) Tartare di Avocado su Riso Rosso di Java, trovate la ricetta cliccando direttamente sul titolo. In foto  la composizione di riso e avocado è adagiata su un letto di coste leggermente stufate e poi saltate in padella con olio, limone e semi di lino.

Insalata lamponi

Come contorno/secondo piatto punterei su una semplice insalata verde  (tipo Lollo o Gentile) con fagioli neri, prugne secche (due a testa al massimo eh!), pomodori secchie e lamponi – chiaramente non essendo di stagione potete ripiegare su quelli surgelati, mi raccomando però fateli bollire per uno- due  minutini in modo da uccidere eventuali norovirus presenti ( e qui non è allarmismo, ma sano buon senso, il rischio di contrarre l’epatite A è altissimo, qui potete leggere un articolo a riguardo)

 

IMG_7486 Mousse

 

E per concludere cosa potrebbe esserci di meglio di una mousse di cioccolato? Nulla, davvero nulla. Se non altro cioccolato ovviamente! Qui trovate la ricetta.

Fine della prima parte. Nella seconda troverete consigli per un rituale di coccole e bellezza per due (ma anche per uno) a base di beauty products 100% vegan e cruelty free….


Lascia un commento