Crema di piattoni e canapa


I fagioli piattoni (chiamati anche corallo o taccole) sono di stagione per soli due mesi l’anno, ossia giugno e luglio, quindi vale proprio la pena farne scorta. Non vanno sgranati, proprio come i fagiolini, vanno solo ben lavati sotto acqua corrente e poi  spuntati alle estremità, si possono cuocere sia per intero che tagliati a pezzi. Hanno un bel colore verde chiaro e sono perfetti cotti al vapore. In questa semplice ricetta li ho trasformati in una crema morbida e corposa adatta sia a condire primi piatti a base di pasta e cereali – magari diluendola con un goccio di acqua calda- che crostini golosi, gli antipasti che più mi piacciono 😉

Ingredienti

15 fagioli piattoni circa

5-6 foglie di basilico

1 cucchiaio di semi di canapa

1 cucchiaino di aglio in polvere

1 cucchiaino di gomasio – in alternativa un pizzico di sale

1 e 1/2 cucchiaio di lievito alimentare in scaglie

1 pizzico di peperoncino – se piace

2-3 cucchiai di olio extra vergine di oliva

Procedimento

Dopo aver lavato e spuntato i fagioli piattoni (ed eliminato eventuali filamenti),  tagliateli a pezzi di circa 3 cm  e cuoceteli a vapore per 4-5 minuti- devono risultare ancora croccanti. Fateli raffreddare immergendoli in acqua fredda per qualche minuto al fine di conservare il loro bel colore verde brillante

Versateli nel bicchiere del frullatore (va benissimo anche quello ad immersione) e aggiungete tutti gli altri ingredienti, tranne l’olio. Frullate a potenza elevata – ma non massima-  per 2 minuti circa, poi iniziate ad aggiungere l’olio piano piano – in questo modo vi saprete regolare con le dosi necessarie- e continuate a frullare fino a che la consistenza sarà corposa, ma abbastanza  priva di grumi.

Voilà, fatto! La nostra crema è già pronta!

Spalmatela su fette di pane integrale tostato o  aggiungetela leggermente diluita con acqua calda ai vostri primi piatti 😉


Lascia un commento