Crocchette di zucca e ceci


Minima spesa massima resa; potrei chiamare così questa ricettina facile facile. Infatti con poco più di metà di una zucca piccolina e una lattina di ceci otterrete oltre 12 crocchette o polpettine e la buona notizia è che si possono tranquillamente surgelare, in modo di avere un piano B quando torniamo a casa la sera tardi. Le ho chiamate crocchette perché sono belle morbide all’interno e croccanti fuori, ma aggiungendo del pangrattato di riso al composto – lo stesso che useremo per panare le nostre crocchette- potrebbero diventare anche delle polpette più compatte!

Ingredienti;

1/2 zucca piccola pulita e privata della buccia

1 lattina di ceci (ben scolati sotto acqua fredda corrente)

3 cucchiai di lievito alimentare in scaglie

2 cucchiaini di timo (se non l’avete fresco usate tranquillamente quello surgelato, io lo trovo da Picard)

2 cucchiaini di rosmarino secco

Pangrattato di farina di riso gluten free q.b. (per impanare) – io ho usato quella di Pedon , ma va benissimo anche la classica farina di riso

Sale & pepe

Olio extra vergine d’oliva

Procedimento;

Dopo aver pulito la nostra metà zucca, privandola di semi e filamenti e della buccia, tagliamola a cubetti di circa 2 cm e cuociamola a vapore per 5 minuti. Deve essere morbida, ma non sfatta.

Nel frattempo scoliamo i nostri ceci sotto acqua corrente ben fredda – ricordatevi di conservare l’aquafaba per fare qualche dolce o mousse, ormai sapete che una volta montata a neve sostituisce egregiamente gli albumi, quindi raccoglietela in una ciotola quando scolate i ceci.

Controlliamo la cottura della zucca e, se è pronta, versiamola nel boccale del nostro mixer insieme ai ceci, al timo, il rosmarino, il lievito alimentare, il sale e il pepe. Frulliamo il tutto a bassa velocità – deve amalgamarsi bene, ma senza diventare una poltiglia in cui non si riconoscano gli ingredienti!- per qualche minuto (3 minuti dovrebbero essere sufficienti).

Versiamo il pangrattato in un piatto piano e, con le mani inumidite, prendiamo un po’ del composto e formiamo le nostre crocchette, passandole infine nel pangrattato di riso . Per farle rassodare meglio, io le ho lasciate riposare coperte in frigorifero per circa 15-20 minuti – nel frattempo ho preparato il contorno, dei semplici fagiolini verdi lessati per pochi minuti e saltati in padella con qualche pomodorino.

Infine versiamo l’olio – io ho preferito usare l’olio evo, benché non sia il più adatto per la frittura (ma questa non la considero del tutto una frittura) – in una padella antiaderente ben capiente, aspettiamo che sia ben caldo e cuociamo le nostre crocchette (quella che non consumeremo possiamo surgelarle sia cotte che “crude”, io preferisco crude) per pochi minuti, girandole a metà cottura fino a completa doratura.

Ricordiamoci di scolarle su della carta assorbente o carta per fritti e via, a tavola 😉


Lascia un commento