Farro con spinaci e carote


[:it]

Tra tutti i cereali, il farro è sicuramente tra i miei preferiti, lo mangio spesso e da sempre, mi piace il suo gusto pieno e deciso che conferisce un  tratto distintivo ad ogni piatto, lo preferisco (e lo raccomando a tutti) nella versione decorticata e non perlata, poiché ciò che caratterizza il suo sapore è la grande presenza di fibra, quindi perché scegliere la qualità perlata che ne è invece impoverita? Qui lo propongo abbinato a spinaci , fonte di ferro e folati -non dimenticatevi che  per l’assorbimento ottimale di tali nutrienti è importante condirli con succo di limone- e carote, perfette per assimilare meglio la Vitamina A. Detto ciò, la ricetta è facile e veloce, esattamente come piace a me 😉

Ingredienti;

Farro decorticato ( 60 gr circa a persona)

2 carote

2- 3  manciate di spinaci freschi

5-6 olive nere taggiasche

1 piccola cipolla rossa

1 cucchiaino di salsa  tahina

1/2 succo di mezzo limone

1 cucchiaino di paprika dolce

1 cucchiaino di curcuma

olio evo

Procedimento;

Portare a bollore abbondante acqua salata in una pentola, cuocere il farro secondo i tempi di cottura indicati in confezione. Nel frattempo, in un wok o una padella abbastanza larga, far stufare la cipolla rossa affettata a velo in due cucchiai d’acqua e uno di olio per 2-3 minuti finché l’acqua non si sarà asciugata, aggiungere le carote tagliate a tocchetti di mezzo cm circa e insaporire con la paprika e la curcuma, cuocere per 10 minuti circa – devono restare croccanti.

A questo punto, aggiungere gli spinaci lavati e privati delle radici, alzare la fiamma e versare il succo di limone (il limone è essenziale per contrastare l’acido ossalico che limita fortemente l’assunzione del ferro contenuto negli spinaci) e le olive taggiasche denocciolate – in questo modo potrete non salare affatto- e far saltare il tutto per 3-4 minuti.

Scolare il farro ben al dente, versarlo nel wok insieme alle verdure (se occorre, tenere da parte una tazzina da caffè dell’acqua di cottura del farro per legare meglio gli ingredienti tra loro nel wok), aggiungere la tahina (che, insieme alle olive taggiasche, conferirà una naturale sapidità al piatto), amalgamare per qualche minuto e servire; è buono  sia caldo che freddo, quindi è una ricetta perfetta per schiscette o pranzi al sacco!

[:]


Lascia un commento