Flower Burger apre la seconda veganburgheria a Milano


La settimana scorsa sono andata all’inaugurazione del secondo punto vendita di Flower Burger, la veganburgheria milanese, che ha aperto proprio a due passi dalla Darsena, in Via Vigevano al 6. Ero già stata da loro  in Viale Vittorio Veneto e quindi non ci poteva essere notizia migliore per me visto che questo nuovo punto è più vicino a dove abito e ricordavo la bontà dei loro burger 100% vegetali e soprattutto del  loro pane rigorosamente home made! Ero invece rimasta un po’ delusa dalle patatine (qui potete leggere la recensione completa), ma mi è stato detto da amiche che ci sono andate più spesso che probabilmente ero capitata nella serata sbagliata, purtroppo in questa nuova occasione non ho potuto ricredermi, ma solo perché non le ho mangiate 😉 non mancherò di farlo presto, non temete!

Flower Burger pening

Ore 18.30 circa mi incontro con Maddalena di Be Mine bags, le borse vegane 100% italiane e bellissime di cui sono ormai una grande fan (a breve vi mostrerò la mia nuovissima Luigi con inserti in sughero tutto “sbrilluccicoso”, ma soprattutto vi parlerò delle novità per l’inverno; Maddalena ha messo le mani sull’innovativo Piñatex, il materiale a base di fibre di foglie d’ananas, una meraviglia!) e decidiamo di concederci un estratto rinfrescante da Vitamin Chic  che si trova proprio  affianco al nuovo Flower Burger, mentre ancora fervono i preparativi per l’inaugurazione.

Flower Burher people

Forse ce la siamo presa un po’ troppo comoda – d’altra parte gli estratti di Vitamin Chic sono buonissimi (e ve ne parlerò più approfonditamente in una altro post)- fatto sta che questa è la situazione che ci siamo trovate di fronte una volta finito di sorseggiare i nostri Green Queen. Pochi i vegani a Milano, vero? 😉 Era arrivata anche la special guest, ossia Marco Bianchi che, tra un selfie e l’altro con tutti quanti glielo chiedevano (una disponibilità ed una gentilezza davvero rara), ha spiegato il vegan burger protagonista della serata; il suo Special White creato in collaborazione con la Fondazione Umberto Veronesi a sostegno della ricerca scientifica e Wami Water che, per ogni bottiglietta acquistata dona 100 litri di acqua potabile a chi ne ha bisogno. Ebbene sì, un panino tre volte buono a base di pane integrale con grano saraceno,curcuma e semi, salsa di pomodori secchi, burger di riso nero e fagioli, maionese senza uova, cipolle e carote al forno, pomodoro e valeriana…una bontà davvero, mi sarei mangiata tutti i 1000 burgerini preparati per l’occasione!

IMG_0458

Il nuovo Flower Burger  è un pochino più grande del locale in Viale Vittorio Veneto, mantiene la stessa decorazione molto hippie e ha persino un bagno tutto suo! Quello che mi ha colpito di più, oltre alla bontà dei burger ovviamente, è stata la felicità e la gentilezza di tutto la staff di Flower Burger; ad un certo momento hanno dovuto bloccare l’afflusso della gente all’interno del locale per la degustazione del burger, ma il tutto è avvenuto con molta cortesia e grandi sorrisi, cosa piuttosto rara – soprattutto a Milano, ammettiamolo. Io, Maddalena e Pontin abbiamo atteso non poco per arrivare al nostro agognato burger, ma è stata anche l’occasione per cercare di specializzarci in super selfie “Marco Bianchi Style”…..il risultato è scadentissimo, ma ci siamo fatte tante risate e chiacchierato con chi era in attesa insieme a noi, il tutto in un clima davvero piacevole e conviviale (e mantenere il sorriso con 40° C non è stata cosa facile!)

What vegans look like 2

 


Lascia un commento