Gazpacho a modo mio


[:it]

Definirlo gazpacho è davvero un’eresia, soprattutto se, come me, amate la Spagna immensamente e avete assaggiato quello originale, ma  chiamarla zuppa di pomodoro non renderebbe comunque l’idea, quindi, siate clementi e sappiate che so che non si tratta della ricetta originale e tradizionale (che resta comunque vegana), anche perché ho avuto la sfacciata fortuna di imparare a fare il VERO gazpacho dalla chef Nicla Nardi, tanti anni fa quando studiavo spagnolo all’Istituto Cervantes di Milano. 

Ma questa versione super rapida e leggera è davvero gustosa e perfetta per questi giorni incredibilmente caldi, quindi procediamo!

Ingredienti;

5-6 pomodori costoluti –  io ho scelto questa varietà perché adesso si trovano facilmente, essendo di stagione, ma potete utilizzare quelli che più vi aggradano

1/2 cetriolo

1 piccolo spicchio di aglio

olio extra vergine d’oliva

1 cucchiaino di aceto ( io preferisco di riso o di mele)

sale, pepe&peperoncino a piacere

basilico verde e rosso

Procedimento;

Sarebbe cosa buona e giusta spellare i pomodori, il modo più semplice è inciderli a croce alla base ed immergerli per pochi secondi in acqua bollente. Se proprio non vi sognate nemmeno di avvicinarvi ad un fornello, almeno svuotateli dei semi prima di ridurli a cubetti  😉

Pelate il cetriolo; questo serve solo per far risaltare meglio il colore rosso vivo dei pomodori, perché la buccia dei cetrioli a dirla tutta contiene molti nutrienti, quindi è un po’ un peccato buttarla via- conservatela per decorare la zuppa piuttosto!

Spellate lo spicchietto d’aglio. Avete due opzioni o fate riscaldare l’aglio nell’olio e poi lo eliminate in modo da utilizzare solo l’olio profumato all’aglio, o utilizzate tutto lo spicchio ( davvero piccolo, mi raccomando), a voi la scelta insomma!

Versate tutti gli ingredienti nel boccale del vostro frullatore, tenendo da parte solo il basilico e l’eventuale buccia di cetriolo. Frullate il tutto fino a raggiungere una consistenza spumosa – al solito meglio utilizzare la “tecnica dello stop&go” , ovvero 1 minuto di frullo e 1 minuto di pausa, in modo da non scaldare né il vostro frullatore né le verdure contenute. Volendo potete aggiungere direttamente nel blender anche dei cubetti di ghiaccio.

Versare nelle ciotole e decorare con il basilico e un po’ di peperoncino se piace.

Un vero toccasana per combattere il caldo!

[:]


Lascia un commento