Gnocchi con pesto di rucola e porcini


Sul mio profilo Instagram – che vi ricordo essere @glendaitshealthylicious  😉  – questa foto ha riscosso un successo  inaspettato per  i miei standard di like, quindi mi sembra giusto condividere questa semplicissima ricetta anche qui sul blog. Gli ingredienti sono  come sempre  facili da reperire; la rucola a dire il vero non è proprio di stagione – la più buona si mangia tra marzo e agosto, quando ha avuto la possibilità di fare un bel bagno di sole, ma si può trovare tutto l’anno. I porcini quest’anno sono un po’ scarsi – e costosi – ma hanno un sapore favoloso e per questa ricetta ne serviranno solo due piccolini, gli gnocchi potete farli a casa o acquistarli, ma, mi raccomando, controllate sempre bene la lista degli ingredienti perché spesso in quelli più industriali ci mettono l’uovo oltre ad una serie infinita di conservanti. 

Oltre ad essere un primo piatto facile e gustoso che qualsiasi onnivoro apprezzerà, i suoi ingredienti sono ricchi di proprietà benefiche; la cara e vecchia rucola, ad esempio, fa parte della famiglia delle Brassicaceae, proprio come i cavoli, cavolfiore e broccoli, ed ha quindi un effetto diuretico oltre ad un’azione antiossidante e antitrombotica. I funghi porcini contengono vitamine, sali minerale e fibre, oltre ad un discreto apporto proteico molto utile a cui segue un’alimentazione vegetale. Insomma, è una ricetta bella e buona!

Siccome in casa non avevo pinoli, anacardi o mandorle – le noci più “classiche” per il pesto –  ma solo nocciole, ho azzardato e le ho usate e il risultato è decisamente soddisfacente, quindi entrerà di diritto nel mio repertorio!

Piccolo ripassino per pulire bene i funghi? Ecco qui il video di Sonia Peronaci di Giallo Zafferano. Mi raccomando, usate l’acqua solo se strettamente necessario e acquistate una spazzolina apposta, io col coltello esagero sempre!

Ingredienti (per 2 persone);

400 gr circa di gnocchi freschi

Per il pesto;

1 mazzetto di rucola lavata e asciugata

2 cucchiai di nocciole piemontesi

3 cucchiai di lievito alimentare

1/2 spicchio di aglio (opzionale)

3 cucchiai di olio extra vergine di oliva – se necessario aggiungere un po’ d’acqua per rendere il pesto più fluido

sale & pepe q.b.

Per i funghi;

2 funghi porcini puliti

1 spicchio d’aglio

1/2 bicchiere di vino bianco da cucina

2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva

Procedimento;

Portiamo a bollore in una pentola capiente l’acqua per cuocere gli gnocchi, aggiungiamo il sale solo quando l’acqua inizierà a bollire.

Dopo aver lavato e asciugato bene la nostra rucola, versiamola nel boccale del nostro mixer, aggiungiamo le nocciole, il lievito alimentare, lo spicchiettino d’aglio se lo usiamo e iniziamo a frullare a bassa velocità, dopo un paio di minuti iniziamo ad aggiungere l’olio a poco a poco, sempre frullando a bassa velocità per non scaldare né gli ingredienti né il motore del nostro robot. Se dopo 4 minuti il pesto risulterà ancora troppo grumoso, aggiungiamo un cucchiaio o due di acqua.

In una padella facciamo scaldare un po’ d’olio e aggiungiamo l’aglio per farlo rosolare, quando avrà sprigionato il suo profumo, versiamo i funghi tagliati a listarelle (gambo e cappella) li lasciamo cuocere qualche minuto per farli ammorbidire e poi li sfumiamo col vino bianco, lo lasciamo evaporare e poi abbassiamo un po’ la fiamma, aggiungiamo un pizzico di sale e lasciamo cuocere per altri 8-10 minuti.

Ormai l’acqua per gli gnocchi sarà in ebollizione, quindi versiamo i nostri gnocchi (ricordatevi di aggiungere il sale grosso!) e aspettiamo che salgano a galla, solo allora saranno cotti. Per non rovinarli – soprattutto se li avete fatti voi o sono artigianali – scoliamoli usando una schiumarola e trasferiamoli in una ciotola dove avremo messo parte del nostro pesto. Rigiriamoli delicatamente e aggiungiamo il resto del nostro peso, infine uniamo al tutto i funghi, mescoliamo di nuovo e via, tutti a tavola a mangiare i nostri gnocchi!

 

 

 


Lascia un commento