Le 10 città più vegan d’Europa (e dove mangiare)


D’accordo, alle vacanze vere e proprie mancano ancora un paio di mesi, ma non è mai troppo presto per fare programmi, no?Inoltre tutte le destinazioni di questa Top Ten si raggiungono comodamente in treno o al massimo in aereo in un paio d’ore, quindi sono perfette anche per un week-end “all’avventura”. Avventura con un lieto fine però se, oltre a visitare la città, potrete anche godervi un pranzo od una cena nei ristoranti vegani più amati dai locali, perché non di sola insalata viviamo noi vegan, anzi tutt’altro 😉

Ghent

Non sorprende certo trovare Ghent al primo posto; da anni è la città più vegan friendly non solo d’Europa, ma del mondo. Questa cittadina di poco più di 200.000 abitanti ha istituito i meat-free thursdays  già nel 2009; ogni giovedì dunque, in qualsiasi luogo di ristorazione (comprese mense scolastiche ed universitarie) si può trovare almeno un’opzione veggie e vegan sul menù! Sono poi moltissimi i ristoranti vegan ed anche le manifestazioni veg. Io seguo il magnifico blog di Trudi & Jim- The Bruges Vegan – e leggo ogni loro recensione, la coppia viaggia moltissimo soprattutto nel Nord Europa e i loro consigli sono sempre utilissimi per scovare il ristorante più adatto ai nostri gusti. Io personalmente consiglio Avalon, uno dei primi ristoranti veg della città, ma attenzione, è aperto solo per pranzo ed è piuttosto piccolino, quindi conviene prenotare!

Segue al secondo posto Berlino ovviamente! La capitale tedesca è sempre più vegan, non per nulla ospita ben tre sedi di Veganz, la catena di supermercati che vende solo prodotti vegan. Proprio sopra al negozio in Warschauer Straße si trova il nuovissimo ristorante The Bowl dove tutto è biologico e…servito in ciotole!

Londra

A Londra si può gustare la cucina di ogni parte del mondo (forse perché la loro non è poi così accattivante ? 😉  ), prevedibile dunque che l’offerta vegan sia più che generosa! Per chi, come me, è fan di Deliciously Ella impossibile non programmare una tappa nel suo “santuario”; The Mae Deli  a due passi da Hyde Park, chissà se anche la Kate ogni tanto sgambetta da Kensington Palace per gustarsi i manicaretti di Ella?

Torino

Non di sola bagna càuda si vive a Torino 😉 anzi! Mettendo da parte le acciughe ed il burro, Torino si è rivelata la città più vegan friendly d’Italia con più locali vegan per abitanti; non solo ristoranti, ma anche negozi, gelaterie e gastronomie 100% vegetali caratterizzano la città! Il magazine Vegan Italy ha incoronato il ristorante Soul Kitchen come il migliore non solo della città, ma addirittura d’Italia. Io per ora non ci sono ancora stata, ma me lo riprometto da molto tempo!

Dublin

Poteva mancare la “mia” Dublino da questa Top Ten? Avrete occasione di leggere il mio primo “reportage” su Dublino vegan nel prossimo numero di Vegan Italy, ma chiunque converrà che, tra i tanti ristoranti vegan e vegan friendly della città, Cornucopia ricopra un posto fondamentale ed infatti è da ben 30 anni che serve ottimo cibo vegetariano, vegano e crudista a Dublinesi e turisti affamati. Imperdibile insomma!

Amsterdam

Amsterdam è sempre bella, ma d’estate ancora di più! Da sempre molto liberale nei gusti e nelle scelte, il movimento vegan qui ha una base solida e di lunga data. Piccolo, decisamente hippie e biologico, TerraZen Centre offre una cucina fusion davvero particolare, unisce infatti la cucina giapponese con quella caraibica ed il risultato è davvero innovativo ed unico! Oltre al cibo, il locale offre – solo alle donne- un massaggio linfatico perfetto per riprendersi dai lunghi giri in bicicletta!

Barcellona

La voglia di mare prevale su tutto? Barcellona è la risposta allora! Qui cari amici veg la vita vi sorriderà e non solo per la sangria. La città si è auto-proclamata “veggie city” alla fine di marzo e tantissime sono le scelte vegetali disponibili, tra tutti va menzionata Teresa Carles, il locale è vegetariano (ed ha aperto nel 1979!) ma tante sono le opzioni vegane e crudiste, inoltre ha una linea propria di succhi ed estratti davvero ottimi.

glasgow

Non vi dispiace indossare un maglioncino anche ad agosto? Glasgow non vi deluderà. Questa cittadina scozzese vive da anni una grande fermento veg; tantissimi sono i servizi (pensate alle “mie” vegan box, quasi tutte vengono da lì), i prodotti ed i ristoranti vegan che la città offre. Per veri cultori della colazione all’inglese in chiave vegan un salto nel week-end al The 78 Cafè Bar è d’obbligo!

Prague

La bellissima Praga entra di diritto nella Top Ten delle città più vegan d’Europa; qui infatti la cucina vegana ha preso piede e innumerevoli sono i locali che offrono una cucina vegana, ma quel che colpisce è la spiccata propensione per il crudismo della maggior parte dei ristoranti della città. L’atmosfera casalinga ed intima di My Raw Café è davvero indimenticabile (come la loro “bistecca” di funghi portobello), quindi non perdete l’occasione di ricredervi (o far ricredere chi vi accompagna) sulla cucina sotto i 42°!

MIlano 2

Last, ma assolutamente non least troviamo la mia Milano, la città che – come una vera signora- si svela e rivela poco a poco a chi la vive. E tra un risutin e una cutuleta, anche il mondo vegano si è ritagliato il suo spazio e che spazio! Non dimentichiamoci infatti che proprio qui si trova l’unico ristorante vegetariano (e vegano) con una stella Michelin d’Italia; il mitico Joia dello chef Pietro Leemann, per veg ed onnivori buongustai 😉

Pronti con le valigie? Buon veg week-end!


Lascia un commento