MiVeg 2015


Sabato e domenica 10 e 11 ottobre si è svolta la terza edizione del MiVeg, il festival vegano milanese che si tiene all’Idroscalo, potevo mancare dopo averlo elencato tra i 10 festival vegani imperdibili nella relativa Top Ten? Certo che no! E così sabato nel primo pomeriggio ho preso la metropolitana, poi un autobus ed infine ho sgambettato verso la Sala Azzurra dell’Idroscalo, chiamato amorevolmente il mare dei milanesi! 

MiVegLocation

La grande sala interna era riservata agli stand di espositori veg ed associazioni animaliste ed antispecista – il Festival è organizzato da Vita da Cani Onlus in collaborazione con Essere Animali e Fermare Greenhill,  quindi è chiara e presente l’impronta animalista ed antispecista del Festival (nel caso il maialino volante del logo non fosse chiaro!), ecco perché una parte fondamentale del successo del Festival stesso sono le conferenze tenute da diversi attivisti (qui il programma completo); per la prima volta in Italia è stato finalmente possibile vedere sul grande  schermo il  documentario Cowspiracy ed interagire con uno dei due registi, Keegan Kuhn. Detto questo, non è che non ci fosse un lato più godereccio eh, anzi!

MiVegPeople2

Tante le tentazioni – grazie anche ai prezzi speciali che tutti gli stand offrivano e tanti i brand vegan ed etici presenti; da Quagga con i suoi piumini senza piume a ChiaraLaScura – Chiara era in trasferta al VegFest UK  a tenere alta la bandiera della moda italiana, ma le due “sostitute” non erano certo da meno quanto a simpatia e originalità. La bellissima Valentina Lucia Nonna de La Balena Volante ha presentato il suo libro Diario di una famiglia vegan  ed è stato davvero bello poterla incontrare nella vita reale dopo aver imparato a conoscerla attraverso il suo blog ed i vari social- temo mi abbia presa per una stalker, ma pazienza 😉 Vogliamo parlare dei prodotti Fry’s Family letteralmente presi d’assalto? E i formaggi di Vegusto o i Non Formaggi di Luciente? Così come quelli del mio adorato CiboCrudo ovviamente ( ho fatto ulteriore scorta di olio di cocco ovviamente, memore dell’esperienza oil pulling!) Tanti anche i brand che non conoscevo e che dovrò proprio approfondire, su tutti cito Rise Clan, i ragazzi portoghesi e le t shirt e borse esposte mi ricordavano un po’ quei “ragazzacci” inglesi di  Black Score; vegan, etici e con un umorismo caustico – mettiamola così 😉

MiVegPeople

Siamo onesti, Festival equivale a buon cibo, no? E di certo il MiVeg in questo aspetto ha brillato e vi invito a visitare la loro pagina Facebook  o qui perché i piatti preparati non avevano nulla della “sagra di paese” tradizionale, al contrario, erano piatti raffinatissimi, ma a base di ingredienti semplici, esattamente come deve essere (ed è) l’autentica cucina vegana. E se al bar si potevano gustare vegan hot dog o burger, al ristorante l’asticella si alzava e c’era sempre un’opzione crudista ed una senza glutine. Io però non ho resistito e mi sono buttata sui dolci, d’altra parte era forse umanamente possibile resiste a questo cupcake? Al primo morso devo aver proprio fatto una faccia estasiata – la glassa era così soffice e vellutata e l’impasto così leggero e “cioccolatoso”- perché una delle volontarie si è messa a ridere e mi ha detto che anche lei si era quasi commossa davanti a tanta bontà

MiVegCupcake

E proprio qui che risiede la forza del MiVeg secondo me; il perfetto mix tra attivismo, buon cibo, shopping e uno staff di volontari appassionati e FELICI di far parte di un progetto meraviglioso come questo. E’ l’aria che si respira che fa star bene, è la cordialità del volontario alla Cassa che ti chiede se hai un cane e ti regala un mangime per cani veg, è il sorriso della ragazze che passano per darti i biglietti della lotteria e esultano con te se hai vinto ( no, io non ho vinto, ma Maddalena di Be Mine Bags sì!), è la facilità di conversare con perfetti estranei perché si vuole scoprire un po’ di più dell’altro, sapendo di avere già tanto in comune. Tutto questo rende il MiVeg speciale e imperdibile e ora…next stop Dublin VegFest !


3 risposte a “MiVeg 2015”

  1. Maddalena

    Confermo tutto! Per me la prima volta a un evento veg ed è stato super interessante e fonte di ispirazione 🙂
    Ho mangiato un muffin cioccolatoso che di così buoni non ne assaggiavo da un po’, con tanto di panna e ganache veg..e io sono un’esperta! (Si ok, ho mangiato anche un veg cheeseburger :P), comprato semini e un miele strepitoso, degustato non formaggi…
    E poi…ho vintoooo!
    Buon week end 😉

    Rispondi
  2. labalenavolante

    Che bello, dopo 2 giorni passati allo stand, mi hai fatto fare un virtual tour megagalatticooo! E’ stato un piacere immenso vederti anche per me, uscire per un attimo da questo universo parallelo della blogosfera, confermare la percezione che già avevo avuto, quella di un’anima bella solare che trasmette positive vibrations da ogni poro! Oggi se riesco pubblicherò, con i soliti tempi bradipi, anche la mia esperienza del MiVeg ihihih… tra un po’ fanno in tempo a farne un’altra edizione!!!
    un bacione

    Rispondi
    • glendalicious

      Beh, ma tu avrai molto più da scrivere rispetto a me, quindi il tempo da bradipo ci sta! Sei tu che sei una meraviglia, davvero! (quindi non mi hai preso per una stalker…fiuuuuu, meno male !)

      Rispondi

Lascia un commento