Porridge alle fragole e burro d’arachidi


Chi mi segue su Instagram sa bene quanto io sia un’amante del porridge, la famosa “pappa d’avena” tanto cara agli inglesi in versione sia dolce che salata. Siccome la cucina anglosassone non nutre proprio di grande stima soprattutto tra noi italiani che abbiamo fatto del cibo un vero e proprio culto e punto d’onore, non tutti si fidano a provare con le loro papille gustative questa specialità all’avena, ma io trovo che sia una preparazione versatile, gustosa e decisamente nutriente che ci permette inoltre di consumare frutta in modo più facile. E non sono l’unica a pensarla così…guardate la mia bassotta Mia come fissa il mio porridge…..

Per questa ricetta in collaborazione con Frutta e Bacche ho deciso di viziarmi con le fragole…a Novembre! Ebbene sì, questo è solo uno dei mille vantaggi del consumare frutta disidratata; non dobbiamo aspettare il ritorno della primavera per gustarci delle VERE (non quelle pallide e piene d’acqua che vengono dall’altra parte del mondo) fragole 100% italiane!

Ingredienti

10 gr di fragole disidratate della linea Frutta e Verdura Italiana di Frutta e Bacche (metà da versare direttamente nel porridge in cottura e l’altra metà per decorare)

40 gr di fiocchi d’avena

1 tazza di latte vegetale (io consiglio il latte d’avena)

1 cucchiaino di burro d’arachidi

qualche mirtillo disidratato tra le 8 varietà di frutta che compongono la Macedonia  di Frutta e Bacche

Procedimento

Nella video ricetta mostro il procedimento tradizionale di preparazione, ma vi ricordo che nell’eBook gratuito A colazione con It’s Healthylicious potete trovare anche quello più adatto alla donna moderna perennemente di corsa 😉

Versate i fiocchi d’avena e il latte vegetale scelto in un pentolino e portate a bollore, mescolando molto spesso per 5 minuti circa dal bollore. A questo punto spegnete la fiamma, aggiungete metà delle fragole disidratate e mescolate, rimettendo sul fuoco per ancora qualche minuto fino a che le fragole non si saranno ammorbidite.

Non c’è bisogno di aggiungere zucchero perché le fragole sono già dolci, ma se volete esagerare…fatelo senza problemi, magari preferite un filo di sciroppo d’acero 😉

Bene, il porridge è pronto!

Versatelo in una ciotola e decoratelo con le restanti fragole, qualche mirtillo ( io stranamente sono stata piuttosto parca, voi esagerate eh!) e il cucchiaino di burro d’arachidi.

Ecco la video ricetta, realizzata con l’aiuto di Federica di Kiki Tales  


Lascia un commento