Tartare di avocado su riso rosso di Java


Da brava lombarda, l’ avrete ormai capito se mi seguite da un po’, amo molto il riso  e per “darmi un tono”, cerco di scovare più qualità possibili di riso visto che ce ne sono davvero tante. Questa volta, curiosando nella sede natalizia di Altromercato che ogni anno allestiscono piuttosto vicino a dove abito, ho trovato questa qualità chiamata Riso Java ; una miscela di risi integrali e semi integrali indonesiani dai colori bellissimi e sgargianti quali il rosso, il rosa ed il nero! Assolutamente impossibile resistere a una tale delizia!

ctm_0002412

Volevo lasciare il riso il più possibile al naturale, per riuscire a capirne davvero il sapore, ecco perché ho deciso di bollirlo semplicemente – io  ho utilizzato il cuociriso, ma si può realizzare la stessa cottura semplicemente calcolando bene il rapporto riso/ acqua in modo che non si debba scolare il riso in quanto ha incorporato tutta l’acqua, di solito il rapporto è 1 a 2, ovvero 1 volume di riso per 2 d’acqua. Ma procediamo con ordine;

Ingredienti:

Riso Java bollito ( ci vorranno 18 minuti circa per ottenere una cottura al dente) condito con un filo d’olio

un avocado

mezzo finocchio

mezzo peperone rosso

un cucchiaino di senape

il succo di mezzo limone

chicchi di melograno

olio evo

sale& pepe qb

Procedimento;

Mentre il vostro riso Java cuocerà – o nel vostro cuociriso o in pentola, l’importante è che assorba tutta l’acqua di cottura ( mi raccomando, prima di iniziare, sciacquare bene il riso sotto acqua fresca corrente) , tagliate l’avocado in due parti e con un cucchiaio scavate le due metà, eliminando il nocciolo e la buccia, tagliatelo a dadini e condite subito con il succo di limone per evitare che annerisca, poi mettetelo da parte in un ciotola. Riducete a dadini anche il finocchio e il peperone  ed unite il tutto all’avocado, aggiungendo anche la senape che preferite, mescolate delicatamente – se l’avocado sarà giunto alla giusta maturazione, ossia morbido ma non “spatascioso“, non avrete bisogno di aggiungere olio evo, poiché il calore provocato  dal mescolamento farà in modo che l’avocado stesso sprigioni il suo olio, qualora invece il composto risultasse poco legato insieme, aggiungete un poco di olio ( ma la prossima volta aspettate che l’avocado sia giunto al giusto grado di maturazione!) . Regolate di sale e pepe e lasciate riposare il frigorifero per almeno 15 minuti, in modo che il composto si rapprenda.

Per impiattare come in foto, utilizzate un coppapasta circolare e pressate bene un po’ di riso Java, aiutandovi con un cucchiaio per appiattire la superficie, poi versate la “tartare” di avocado, compattate bene ed infine i chicchi di melograno, sfilate il coppapasta con attenzione e delicatezza e servite in tavola!

Se qualcosa va storto o – come me- avete cotto più riso del necessario, potete sempre optare per il piano B ( in cucina, lo sapete, bisogna sempre averne uno!)  e saltare semplicemente il vostro riso bollito nel wok con verdure miste ( in foto fagiolini, piselli e cavolo romanesco) e condire con olio piccante e salsa tamari per un tocco esotico 😉

IMG_8556


Una risposta a “Tartare di avocado su riso rosso di Java”

  1. Consigli per San Valentino (1°parte) - It's healthylicious

    […] primo piatto, consiglio una semplice ( ma d’effetto) Tartare di Avocado su Riso Rosso di Java, trovate la ricetta cliccando direttamente sul titolo. In foto  la composizione di riso e avocado […]

    Rispondi

Lascia un commento