Risotto con porri e melograno


Le feste si stanno avvicinando e questo comporta un maggior sforzo creativo  per noi vegan al fine di trovare un menù natalizio a prova di onnivori, io quindo sto iniziando a fare i miei famosi “esperimenti” e quali cavie migliori se non le mie favolose amiche? Ieri è toccato alla Biondina, mia fan della prima ora a dire il vero, quindi non il commensale più critico, bisogna ammetterlo,ma sicuramente sincera e delicata nel recensire le mie ricette. 

A dire il vero questo risotto l’ho gustato la scorsa settimana alla cena con le mie tricoteuses , dove la padrona di casa si è cimentata (egregiamente) nella sua prima cena vegan, proponendo questo risotto  e a seguire una deliziosa caponatina accompagnata da una pane alla zucca strepitoso, per finire gelato e i miei muffin alle mandorle e cioccolato. Ci trattiamo bene eh?  Ieri però l’ho rivisitato io in chiave ancora più vegan, aggiungendo qualche spezia e il lievito alimentare, tutto qui. Forse non dovrei prendermene il merito….. ma qui si tratta di condividere un’idea, no?

IMG_8284

Ingredienti;

riso carnaroli o arborio ( insomma, una buona qualità di riso per risotti)

un melograno

un porro

brodo vegetale ( un litro circa)

vino bianco per sfumare

lievito alimentare

coriandolo

olio evo

sale&pepe&peperoncino ( questa volta indispensabile per bilanciare la dolcezza di porro e melograno) qb

Procedimento;

Portare a bollore il brodo vegetale in un pentolino, nel frattempo ridurre a rondelle sottili il porro- parte vede compresa, aprire il melograno e sgranarlo mettendo i chicchi in una ciotolina, in seguito centrifugare ( o, se non avete la centrifuga, passare al passaverdure) poco più della metà dei chicchi e raccogliere il succo. In una pentola a bordi alto scaldare l’olio con un po’ di peperoncino e le rondelle di porro, far appassire per bene e poi versare il riso e farlo tostare per 3-4 minuti ( o fino a quando i chicchi di riso non diventano belli lucidi e quasi trasparenti), sfumare col vino bianco e lasciare evaporare l’alcol. Salare e pepare a gusto e continuare ad aggiungere il brodo a piccoli mestoli, a metà cottura versare il succo di melograno ottenuto dalla centrifugazione, proseguire poi col brodo fino a fine cottura. Togliere la pentola dal fuoco e aggiungere parte dei chicchi di melograno tenuti da parte ed il lievito alimentare per mantecare. Impiattare e guarnire con i restanti chicchi di melograno, altro lievito alimentare e del coriandolo fresco tritato.

E’ importante bilanciare i sapori dolci e quelli speziati e piccanti in questo piatto, inoltre mi raccomando la cottura del riso deve essere al dente o si rischia l’effetto “dolce di riso” piuttosto che “primo piatto delle Feste”!


Una risposta a “Risotto con porri e melograno”

  1. 10 ricette vegane per Natale | It's healthylicious

    […] l’unico piatto che dovrò seguire passo per passo,ma che sarà pronto in venti minuti; il mio risotto porri e melograno , magari arricchito per l’occasione da scaglie di tartufo. Semplice,ma d’effetto…e […]

    Rispondi

Lascia un commento