SourcedBox, la recensione della box di maggio 16


La health box di SourcedBox di questo mese è l’ultima che riceverò almeno per un po’ di tempo, questo non perché non l’abbia apprezzata – tutt’altro!- ma per pure “esigenze di blog” che mi portano a scoprire prodotti e servizi sempre nuovi. In quanto ultima dunque, l’ho attesa con trepidazione e non ne sono rimasta affatto delusa, anzi, temo proprio che ne sentirò la mancanza! Ecco svelato il contenuto;

Ben 10 i prodotti contenuti e solo 1 non vegan (conteneva miele, ma per fortuna questa volta l’ingrediente “incriminato” era ben evidenziato sul “menu” che riporta il contenuto della box, quindi non ho dovuto perdere la vista nel decifrare la lista degli ingredienti come mi capita ogni volta che vado al supermercato!)

CollageSourcedBox 1

Ma vediamoli nel dettaglio, come al solito;

Chips di platano cotto al forno e leggermente salato di Chika’s; avevo già avuto occasione di assaggiare i prodotti di questo brand fondato dalla bella Chika, ragazza inglese di origini africane che ha deciso di diffondere nel Regno Unito il più tradizionale degli snack del suo paese d’origine, il platano fritto, rivisitato in chiave più healthy  e a base di ingredienti selezionatissimi GMO free. Il platano , commestibile solo se cotto, è il “cugino” della banana, ma il sapore è più neutro e si presta dunque a diverse interpretazioni sia dolci che salate, queste chips cotto al forno con olio di semi di girasole e un pizzico di sale sono semplicemente deliziose: croccanti come le patatine fritte, ma soffici all’internoe con  quel pizzico di sale che  le rende perfette per accompagnare un aperitivo. Più nutrienti delle patatine, sono un perfetto ed esotico “spezza-fame”.

Chips di cocco cotto al forno di Coconut Merchant, brand che – come si può dedurre dal nome- si occupa del cocco a 360°; olio, burro, farina, zucchero, chips e perfino marmellate sempre e solo a base di cocco! L’aggiunta di un pizzico di zucchero di canna e di sale regala alle chips l’equilibrio perfetto di sapori che ci si aspetta dal miglior cocco. Volevo gustarle per colazione, ma quando ho aperto la confezione nel tardo pomeriggio non sono più riuscita a fermarmi e le ho finite tutte!

Barretta al cioccolato dei Hangry Food Co., appena arrivata sul mercato inglese, una vera primizia insomma! A base di datteri, mandorle, semi di girasole, anacardi, fiocchi d’avena e semi di cacao e nient’altro, la barretta è esattamente come piace a me: golosa, delicatamente dolce e bella croccante. Da tenere sempre in borsetta insomma!

Due energy balls (o tartufini) a base di lime e semi di chia di Sweet Virtues; con ben il 67% di cioccolato fondente, nessun tipo di zucchero aggiunto e il twist quasi frizzantino dato dall’olio di lime queste due tartufini sono il modo migliore per coccolarsi un po’ durante una giornata particolarmente mogia. Il fatto poi che tra gli ingredienti figurino anche i semi di chia, la lucuma e la maca mi convince ancora di più del fatto che siano perfette per tirarsi su il morale (senza alcun senso di colpa!)

CollageSourcedBox 2

Brick di thè verde matcha aromatizzato alla mela di Teapigs; era da svariato tempo che non ricevevo del thè dagli Inglesi, stavo quasi iniziando a preoccuparmi 😉  Nel Regno Unito vanno matti per il thè matcha! Questo delicato (ed amarognolo) thè verde giapponese ricavato dalle foglie cotte al vapore e poi essiccate e finemente ridotte in polvere  ha un metodo di preparazione codificato dalla scuola Zen Buddista. Come ogni thè verde è ricco di vitamine, minerali, polifenoli, ma è soprattutto l’alta percentuale (rispetto a tutti gli altri thè) di antiossidanti a renderlo davvero straordinario, l’unico contro è che – preparato come da tradizione mescolando parti di acqua bollente con la polvere delle foglie mescolate con l’apposito “frullino” di bambù – ha un forte potere eccitante, quindi decisamente non adatto dopo una certa ora del pomeriggio! Questa versione “light” e in brick è davvero dissetante e buona, inoltre la dolcezza della mela contrasta l’amarognolo del thè, bilanciandone il gusto!

“Stringhe” di mango essiccato sotto i 42° di Bear Nibbles; questo marchio inglese si è dato come “missione” quello di rendere  frutta e verdura “child friendly”, pur non aggiungendo zuccheri o gelificanti! I prodotti sono essiccati sotto i 42° (in pieno stile crudista) e poi tagliati in forme spiritose in modo da attrarre i bambini. Il mango che ho provato ad esempio assomigliava alle famose rotelline di liquirizia che tutti abbiamo adorato da bambini! Peccato fossero solo due (e piccoline) perché erano buonissime e davvero succose!

Fragole essiccate (con una punta di succo di mela) di Urban Fruit; filosofia molto simile a quella di Bear Nibbles, queste fragole sono succose, naturalmente dolci e gustose e sembrano quasi caramelle. Davvero buonissime!

Confezione di chips di cavolo riccio aromatizzate con pomodoro e origano di Leafy, ovviamente crudiste e così croccanti e gustose da essere davvero un altro valido sostituto delle amate-odiate patatine fritte. Georgie e James, la coppia di giovani sposi  che ha fondato il brand, hanno trovato la formula perfetta per creare le chips di kale ( sono persino più buone di quelle di Inspiral!)

Miglio soffiato con frutti rossi di Holland&Barrett, catena di healthy stores inglesi che ha sviluppato una propria linea di prodotti. L’idea è ottima, ma il risultato, per quanto gustoso, ha qualche pecca; l’effetto croccante del miglio soffiato è completamente annientato da quella che sembra più una gelatina più che frutta vera e propria. Insomma, si attacca al palato e il sapore preponderante è quello acidulo del limone utilizzato come conservante.

Bustina di semi di chia di Chia Bia, marchio irlandese che produce anche integratori alimentari a base di semi di chia e mix di semi e frutta o cereali perfetti per la colazione. Le proprietà dei semi di chia sono ben note, soprattutto per l’apporto di Omega 3, ma non dimentichiamoci che è l’equilibrio tra Omega 3 e Omega 6 a fare la differenza per la salute del nostro cuore soprattutto (approssimativamente tale rapporto deve essere di 3 : 1)

E così si conclude l’avventura con SourcedBox, almeno per il momento! Ma non temete, ci sono già altre novità in arrivo 😉

Voto: 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂

SourcedBox maggio 16


Lascia un commento