Spaghetti alla curcuma e tofu affumicato (veg-carbonara)


Ho avuto il divieto assoluto di chiamare questa ricetta ” vegan carbonara” da una cara amica romana che – in quanto tale- di carbonara se ne intende. Vedi Dottoressa? Ti ascolto sempre e capisco il tuo sconforto quando alla ricetta onnivora originale tutti si permettono di aggiungere ingredienti improbabili come il parmigiano, la panna o la pancetta al posto del guanciale. Ma non temere amica, io non ho aggiunto nulla di tutto questo 😉 ho solo cercato di ricreare quel bel sapore affumicato e quel gusto intenso di questo primo piatto della tradizione romana. In chiave vegan ovviamente!

Chi mi segue su Instagram avrà notato che ultimamente sono giusto un po’ “ossessionata” da un marchio di tofu che ho scoperto abbastanza di recente facendo la spesa presso Bio C’ Bon ; I Like Tofu. Di questo incredibile brand sloveno vi parlerò in un articolo più dettagliato tra qualche giorno, nel frattempo vi basti sapere che io, che il tofu non l’ho mai particolarmente amato e che ho sempre consigliato di sbollentarlo e marinarlo prima di inserirlo in qualsiasi ricetta, mi devo rimangiare tutto quanto grazie a questo bel panetto di tofu! Lo giuro, è buono anche appena tolto dalla confezione. Non solo, ha ben otto varianti di sapore e gli aromi e la verdura utilizzati si vedono e si sentono sul serio.

Per questa ricetta ho utilizzato  la versione affumicata. Il risultato per me è davvero molto simile ad una carbonara vegana – non solo per il bel colore giallo, ma per il gusto affumicato e la consistenza piena e cremosa. In più la digestione è decisamente più facile 🙂

Ingredienti;

160 gr. di spaghetti integrali

1 panetto di tofu affumicato I Like Tofu 

125 ml di panna d’avena (andrà bene anche quella di riso, quella di soia potrebbe invece  essere troppo dolce)

1 carota piccola

1 cipollotto fresco (se non l’avete, va benissimo anche la classica cipolla dorata)

1 cucchiaino di curcuma in polvere

1 cucchiaino di paprika dolce

 2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva

sale, pepe e peperoncino q.b.

Procedimento;

Portate a bollore abbondante acqua  in un pentola dai bordi alti. Salate solo quando inizia a bollire. In seguito cuocete gli spaghetti integrali secondo il tempo indicato in confezione.

Nel frattempo tagliate a dadini la carota e il cipollotto e fateli appassire dolcemente in una padella con due cucchiai di olio extra vergine di oliva (se piace, aggiungete anche un peperoncino secco). Quando saranno morbidi e traslucidi aggiungete la panna di avena e portate a bollore a fiamma bassissima.

Affettate il panetto di tofu affumicato I Like Tofu  e ricavatene dei bastoncini di circa mezzo cm da una metà, l’altra potete tagliarla in cubetti più grossi – tanto la frulleremo.

Quando la panna si sarà un po’ ristretta – ci metterà meno di 5 minuti- versate il contenuto della padella nel bicchiere del vostro frullatore ad immersione (o robot da cucina), aggiungete la curcuma in polvere e  la metà  del tofu tagliata a cubetti grossi. Regolate di sale e frullate fino a ottenere una salsa omogenea e priva di grumi.

Nella stessa padella che avete usato per cuocere la panna con la carota e il cipollotto, versate i bastoncini di tofu rimanenti, aggiungete la paprika e una macinata di pepe. Fate ben colorire, rigirando su tutti i lati i bastoncini – non vi preoccupate, questo tofu non si sfalda.

Quando la pasta sarà pronta, scolatela, tenendo da parte una tazzina di acqua di cottura – potrebbe servire per fluidificare la salsa, non si sa mai.  Togliete la pentola dal fuoco e versate la salsa alla curcuma, gli spaghetti e i bastoncini di tofu affumicati (ed eventualmente un po’ dell’acqua di cottura della pasta se servisse). Mi raccomando, è importante che la crema di tofu  – proprio come l’uovo nella ricetta originale- non cuocia perché perderebbe parte del gusto affumicato che a noi piace tanto.

Impiattate e decorate con una generosa macinata di pepe e – perché no – qualche rondella della parte verde del cipollotto.


I commenti sono chiusi.