Vegan quiche con porri, cime di rapa e noci


Iniziano gli “esperimenti” per trovare nuove ricette da inserire nel menù di Natale & co. ; un grande classico che si può proporre sia come antipasto o secondo piatto è la torta salata o quiche, una preparazione facile, che non richiede troppa attenzione, si può addirittura cucinare in anticipo e piace sempre a tutti. Il “problema” per i vegani è rappresentato dalla pasta sfoglia o brisée che sta alla base della ricetta, ma online è possibile trovare molte ricette  su come preparare entrambe – qui trovate la versione di Vegolosi ad esempio – e ormai sappiamo che sostituire il burro non è affatto difficile così come scegliere farine più sane di quella bianca 00. Il problema sorge se ne cerchiamo una già pronta e anche sana…la maggior parte delle basi pronte in commercio sono vegetali perché utilizzano margarine vegetali appunto, ma sono piene di grassi idrogenati e quindi acidi grassi trans considerati potenzialmente dannosi per la salute, per non parlare dell’olio di palma. Che fare dunque se non si ha tempo o modo di preparare la nostra pasta sfoglia in casa? Si cerca la “meno peggio” o meglio “la più sana in commercio”, io l’ho trovata!

Leggi…


Penne con zucca e spinaci


Chi non ama la zucca? Sfatando il mito che richieda tempi di cottura molto lunghi, oggi propongo una ricetta “pronta in 20 minuti” a base della regina d’autunno; la zucca delica. Il “trucco” per accellerare i tempi? Sempre il solito, la cottura a vapore 😉 Leggi…


Spaghetti integrali con carciofi, crema di porri e zest di limone


[:it]

“I carciofi rappresentano una vera e propria miniera di principi attivi e vantano particolari virtù terapeutiche. Hanno pochissime calorie, sono molto gustosi ed hanno molte fibre, oltre ad una buona quantità di calcio, fosforo, magnesio, ferro e potassio. Sono dotati di proprietà regolatrici dell’appetito, vantano un effetto diuretico e sono consigliati per risolvere problemi di colesterolo, diabete, ipertensione, sovrappeso e cellulite. Sono anche molto apprezzati per le caratteristiche toniche e disintossicanti, per la capacità di stimolare il fegato, calmare la tosse e contribuire alla purificazione del sangue, fortificare il cuore, dissolvere i calcoli. I carciofi contengono molto ferro grazie a due sostanze: la coloretina e la cinarina, presente in concentrazione massima durante la formazione del capolino, che è poi la parte della pianta che viene usata in cucina. Queste sostanze sono in grado di provocare un aumento del flusso biliare e della diuresi e in particolare la cinarina  svolge un ruolo importante poiché riesce ad abbassare il livello del colesterolo.” ( cit. Benessere)

Io aggiungerei anche che sono buonissimi 😉 e, insieme agli asparagi, sono dei veri alleati per risvegliare la bellezza primaverile in noi, ecco una ricetta facile, veloce e totalmente vegan per gustarli al meglio; Leggi…


Comfort food: la zuppa di patate e porri con granella di nocciola e semi di papavero


La foto non è proprio bellissima, soprattutto perché la zuppa risulta più scura di quanto fosse in realtà, anzi, a dirla tutta era proprio di un bel color dorato,ma utilizzo il mio “fidato” smartphone per fotografare i miei piatti  e spesso…preferisco mangiare la pietanza ben calda invece che scattare una bella foto, scusate 😉

Leggi…