The Goodness Project box di agosto


Cosa c’è di più bello che tornare dalle vacanze e trovare la The Goodness Project mini vegan box ad aspettarti? Beh, forse solo restare ancora in vacanza, ma non lamentiamoci troppo 😉 Questa box me la sono letteralmente divorata in pochi giorni, complice il mio frigorifero vuoto, quindi eccomi pronta a condividere con chi mi legge il suo contenuto; 6 i prodotti presenti, tutti food come al solito, vediamoli insieme! Mi scuso per le foto particolarmente bruttine…temo che i miei potenti mezzi tecnologici (aka il mio vecchio smartphone) mi stiano per abbandonare…..

Dr Karg snack

Crackers al farro e quinoa di Dr Karg , brand tedesco specializzato in crackers a base di farine e cereali un po’ diversi dal solito. Assolutamente buoni e sfiziosi, belli croccanti e dal sapore leggermente nocciolato….perfetti compagni per hummus (una lattina di ceci precotti bisogna sempre averla in dispensa!) e salse varie. La confezione è dotata di zip-lock, quindi si chiede bene e facilmente…non che comunque siano durati molti eh, li ho mangiato tutti nel giro di un paio di giorni!

Perkier Ener C

La barretta al cacao e anacardi di Perkier ha fatto il bis, era presente anche nella scorsa box infatti 😉 davvero buona e golosa e i fiocchi di quinoa la rendono molto leggera, decisamente tra le mie preferite ormai!

Bustina di multivitaminico effervescente al gusto di lampone di Ener-C, marchio canadese. Ormai sapete che io non nutro grande fiducia in queste polverine, neanche  in quelle proteiche  da aggiungere agli smoothie, non perché non ne veda l’utilità – capisco che per uno sportivo sia importante integrare sali e vitamine persi durante lo sforzo fisico, ma 1) io non posso certo definirmi una persona sportiva ahimè e 2) continuo a credere che sia meglio prendere i nutrienti all’origine, ossia dal  cibo stesso. Ad ogni modo, giocando con l’effervescenza di questo concentrato di vitamina C ed il suo gusto al lampone, mi sono preparata un ottimo Skywasser  senza bisogno di aggiungere la soda 😉

Lycolife

Succo di mela e pesca con aggiunta di pomodoro di LycoLife; per una volta possiamo “vantarci” di avere da sempre nei nostri supermercati un prodotto che in U.K. è invece una novità! Ebbene sì, perché se nei supermercati inglesi da sempre si possono trovare smoothie, frullati, centrifughe ed estratti, i comunissimi succhi di frutta – quelli derivati da polpa di frutta concentrata per intenderci- sono introvabili. Finora 😉 In pratica a questo succo di  mela (concentrata) e pesca (sempre concentrata) è stata aggiunta una generosa quantità di pasta di pomodoro, rinomata fonte di licopene, un carotenoide ottimo per contrastare i radicali liberi e con comprovate capacità di prevenire diverse forme di cancro. Il succo di per sé è buono, ma io l’ho trovato eccessivamente dolce ed infatti contiene quasi 10gr di zuccheri (quasi un cucchiaio da tavola)! Zuccheri derivati dalla frutta stessa e quindi non aggiunti, ma comunque sempre un po’ troppi per i miei gusti.

Protein Ball

Palline energetiche e proteiche di The Protein Ball Co.  con pistacchio e limone; a base di datteri e noci, prive di glutine e con quel tocco speciale dato dal limone, queste palline mi hanno conquistata al primo morso! Morbide ma non appiccicose, sono lo snack perfetto! Attenzione, non tutta la linea è vegan, alcune variati infatti contengono latte, ma tutto è ben indicato sulla confezione. Finalmente un prodotto da Mai Più Senza!

Snackaroons

Biscotti morbidi al cocco di The Rawlicious Food Co. brand crudista inglese che produce anche delle ottime chips di cavolo nero. Questi biscottini a base di datteri, anacardi, cocco, uvetta e zenzero  sono morbidi e deliziosi; il sapore del cocco domina gradevolmente, ma lascia spazio anche agli altri ingredienti, non contengono zuccheri  se quello dei datteri né glutine, ma certo sono un po’ alti in grassi saturi…un piccolo vizio che ci si può concedere comunque 😉

Voto; 🙂 🙂 🙂 🙂

all products TGP mini vegan


Lascia un commento