The Vegan Kind Box, luglio 15


[:it]

Con il solito ritardo anglo-italiano, ecco che settimana scorsa è arrivata  The Vegan Kind box di luglio! Per me è sempre un momento elettrizzante scoprirne il contenuto e quando c’è qualche prodotto che non conosco affatto sono chiaramente ancora più contenta. Cinque (di nuovo….in realtà ne promettono da 5 a 8, ma mi pare che le ultime box siano state piuttosto “essenziali”, no?) i prodotti contenuti, di cui solo uno per me totalmente nuovo, due salati, uno dolce, una bibita e un complemento d’arredo – ovvero una candela;

TVK Box July 15

I 10 p della mia box sono stati destinati a Wing and a Prayer, associazione no profit che si occupa del ricollocamento di galline che l’industria delle uova considera ormai sfruttate abbastanza e quindi inutilizzabili. L’Associazione le salva dunque da morte certa e trova loro una famiglia…nel mio futuro ideale mi sono sempre immaginata con cani, gatti, un maiale , oche e galline. Il mio futuro ideale non è certo in una grande città, l’avrete capito 😉

Ma torniamo ai prodotti;

Ten Acre Crisps

Confezione da 40 gr di patatine Ten Acre al sapore Sweet&Sour; immancabili in ogni box inglese, le Ten Acre non deludono mai, come in generale non lo fanno tutte le crisps inglesi, spesse, croccanti e “unte” al punto giusto, anche in questa variante vagamente agrodolce vi faranno leccare le dita. Junk food d’accordo, ma almeno  privo di glutine e di glutammato monosodico  😉

Ananda Foods Marshmallow

Leccalecca da 22 gr di Ananda Foods ; in pratica un marshmallow – privo di gelatina animale –  alla vaniglia ricoperto da cioccolato fondente Belga e zuccherini- rigorosamente colorati naturalmente e privi di additivi e aromi artificiali.  Se devo proprio trovare una pecca a questo prodotto è che  uno solo era davvero troppo poco! Si possono acquistare online sul sito di Ananda Foods in formati da 100gr e 150 gr e in 7 gusti, ma ahimè spediscono solo in U.K., sono la coccola che ogni vegan si merita ogni tanto,  🙁

ClearSpring

Confezione da 30 gr di semi tostati, soia e bacche di Goji di Clearspring, brand specializzato in prodotti giapponesi, macrobiotici e vegan che personalmente adoro. Non fa eccezione neanche questo snack sano e sfizioso, privo di glutine e con bassissimo apporto di sale, al contrario di molti snack simili. Perfetto da tenere in borsa e tirare fuori per colmare improvvisi languorini.

Maple Water

Confezione da 250 ml di acqua d’acero di DRINKMaple; ecco un prodotto che ancora non mi era capitato non solo di assaggiare, ma anche si conoscerne l’esistenza! L’acqua di acero, la cui foglia è il simbolo del Canada, viene estratta dal fusto solo in un periodo specifico dell’anno e senza arrecare danno all’albero stesso (un po’ come la manna insomma) e contiene ben 46 nutrienti tra polifenoli, antiossidanti, prebiotici (ottimi per la flora intestinale), sali minerali  ed infine  elettroliti, con la metà degli zuccheri presenti nell’acqua di cocco. Perfetta da bere da sola o aggiunta a frullati, di cosa sa? Non ha un sapore che mi ha convinto fino in fondo, lo ammetto, è vagamente dolciastra (ecco perché ho preferito terminare la – minuscola- confezione mescolandola al mio smoothie mattutino) e metallica (per via del manganese presente), a parità di costo penso che continuerei a preferire l’acqua di cocco, ma spero di avere occasione di darle presto un’altra occasione.

Harper's Bizarre Candle

E terminiamo la recensione con l’unico prodotto non food presente, una candela di cera di soia di Harper’s Bizarre capace di bruciare per 20 ore e con un profumo fresco e delizioso che davvero ricorda il bucato appena steso! Io sono un’amante delle candele e persino con questo caldo non ho resistito ad accederla – altrimenti come avrei potuto recensirla? Sul sito costano addirittura £ 8, il che mi fa intuire che ci sono ottime probabilità che questa sarà la mia prima ed unica Harper’s Bizarre  🙂  grazie a The Vegan Kind dunque per avermi dato questa bella occasione, ma la prossima volta aggiungete un paio di marshmallows piuttosto!!!

Questa box estiva non si è differenziata molto dalle precedenti, forse perché il cambio di stagione è avvertito meno in Scozia, luogo d’origine di The Vegan Kind, ma soprattutto è risultata un po’ scarna con soli 5 prodotti – d’accordo, uno era inequivocabilmente molto caro – mi riferisco alla candela Harper’s Bizarre ovviamente –  e uno ha fatto un lungo viaggio dagli U.S.A. – l’acqua di acero del Vermont di DRINKMaple, ma i restanti tre erano poco più che sample size… 🙁

Confido in agosto, altrimenti mi inventerò qualcosa di nuovo 😉

Voto; 🙂 🙂 🙂

[:]


Lascia un commento