Vegan French Toast


Ho trascorso il week-end insieme alle mie favolose nipotine di 11 e 9 anni; abbiamo fatto lunghe passeggiate coi cani (per l’occasione ho di nuovo “rapito” Tito, lo shihtzu innamorato del mio Mr Sfigatto e che Mia, la bassotta, tollera con una certa benevolenza), abbiamo guardato un bel cartone animato – Bolt, ormai rientrato tra i Classici Disney, ma che io ancora non avevo visto – e…abbiamo cucinato ovviamente! La colazione è il pasto più divertente e facile da preparare coi bambini, quindi sabato mattina ci siamo dedicate a creare i nostri  french toast in chiave vegan ovviamente 😉 Le mie nipotine sono onnivore, ma quando vengono dalla zia sanno che mangeranno vegan e, a parte l’avversione atavica della più piccola per le zucchine, direi che sono sempre piuttosto curiose di capire cosa mangino i vegani.

La ricetta originale prevede di inzuppare il pane – meglio se un po’ raffermo – in una pastella composta da latte e uova sbattute, io ho cercato qualche ricetta online e poi ho modificato un po’ gli ingredienti e le dosi – tanto per cambiare – per adeguarla ai nostri( ok, ai miei!)  gusti. La ricetta su cui mi sono basata è di Loving it Vegan della favolosa Alison, un blog pieno di incredibili ricette vegane e golosissime che vi consiglio di seguire, qui trovate la sua ricetta originale e qui sotto la mia, ho fatto solo alcune piccole variazioni, come aggiungere più lievito alimentare in scaglie e sostituire la cannella con un pizzico di noce moscata e usare meno latte vegetale (io ho usato quello di riso al posto di quello di soia)

 

Ingredienti (per circa 6 fette spesse 1 cm)

200 ml di latte vegetale di riso

5 cucchiai (i nostri cucchiai da minestra, non l’unità di misura inglese o americana) di farina di ceci

4 cucchiai di lievito alimentare in scaglie (ho esagerato per donare alla pastella un bel colore giallo e per ottenere un sapore più “formaggioso”)

1 cucchiaio di sciroppo d’acero

1 cucchiaino da caffè di vaniglia in polvere

3 grattugiatine di noce moscata

1 pizzico di sale integrale

6 fette di pane integrale non proprio fresco di giornata (ma come dice Alison, evitate quello in cassetta perché si sfalderebbe nella pastella)

Olio di cocco per ungere la padella (in totale io ho usato due cucchiaini)

Procedimento

Il procedimento è tale e quale a quello di Alison, lo riporto per chi non mastica troppo l’inglese;

In una ciotola capiente versiamo tutta la nostra farina di ceci e ci aggiungiamo due-tre cucchiai circa di latte vegetale, mescoliamo bene con una frusta (elettrica o a mano, ma va bene anche una forchetta) , in questo modo sarà più facile evitare la formazione degli odiati grumi. Quando la pastella sarà bella liscia e priva di grumi, aggiungiamo il restante latte vegetale, sempre mescolando con la frusta.

Aggiungiamo nella ciotola tutti gli altri ingredienti, vale a dire il lievito alimentare, lo sciroppo d’acero, la noce moscata, la vaniglia e il sale. Indovinate un po’? Continuiamo a mescolare con la nostra frusta fino ad ottenere una bella pastella liscia e piuttosto densa.

A questo punto non ci resta che tagliare il pane integrale in fette spesse almeno 1 cm e immergerle nella nostra pastella , rigirandole su entrambi i lati. Le fette devono essere ben imbevute proprio per poi ottenere una bella crosticina croccante.

In una padella iniziamo a scaldare metà del nostro olio di cocco, quando sarà ben caldo aggiungeremo le nostre prime 3 fette e lasceremo cuocere per circa 3 minuti per lato. Ripetiamo lo stesso procedimento olio di cocco+ fette fino a terminare i nostri ingredienti.

Ora che i nostri French Toast sono pronti possiamo decorarli con quello che più ci piace; burro d’arachidi, sciroppo d’acero, nocciole, granola e frutta fresca o disidratata. Insomma, qui potete scatenare la fantasia e coccolarvi con i vostri cibi più golosi e preferiti, quale momento migliore per prenderci cura di noi stesse se non appena sveglie? 

 


Lascia un commento