Crema di cavolfiore con lenticchie, broccoli al vapore e funghi piccanti


[:it]

Questa ricetta è la prova definitiva che sono una drogata di zuppette, vellutate, minestrine e creme, non vi è altra spiegazione e sono pronta ad abbracciare il mio status di vecchietta con particolare slancio visto che tra una settimana sarà anche il mio compleanno. Poiché le temperature si stanno facendo finalmente primaverili, non riesco più a gustare il mio comfort food per eccellenza troppo caldo, quindi utilizzo degli astutissimi stratagemmi , ossia attendo che si intiepidisca 😉 

Ingredienti;

un cavolfiore lavato e cimato- conservare le foglie e parti di scarto  per il brodo

broccoli (solo i fiori)

una patata abbastanza grande

una carota

funghi champignon

uno spicchio d’aglio

una cipolla rossa o dorata piccola

mezza tazza di lenticchie Beluga “secche” , sciacquate in acqua corrente

un litro circa di brodo vegetale (750 ml per il cavolfiore e il restante per cuocere le lenticchie se volete utilizzare due pentole diverse)

olio evo + olio piccante

sale q.b.

rosmarino per decorare

ingrediente “segreto” vasetto da 125 gr di Provamel Zero Sugars alla soya

IMG_9897

Procedimento:

Lavare e cimare il cavolfiore, tenere da parte le foglie e le parti di scarto in generale per il brodo vegetale. Affettare la cipolla e la carota. In una pentola dai bordi alti far appassire a fuoco lento in poco olio evo la cipolla e la carota per qualche minuto, aggiungere la patata tagliata a tocchetti di mezzo cm circa di spessore e far insaporire ancora per qualche minuto, avendo cura di mescolare spesso. Portare a bollore il brodo vegetale (io ho utilizzato il dado Rapunzel) aggiungendo le foglie del cavolo e tutte le parti di scarto della verdura e fate cuocere le lenticchie Beluga (sempre di Rapunzel) per 20 minuti circa, ovvero il tempo necessario  alla crema per essere pronta. A questo punto versate le cime di cavolfiore nella pentola con cipolla, carote e patata, fate insaporire e coprite con il brodo, avendo cura di evitare di cogliere le lenticchie (in alternativa potete cuocere le lenticchie in un altro pentolino con brodo,io ho ottimizzato spazi e pentole con questo escamotage, per evitare di “pescare” le lenticchie basta utilizzare un mestolo  e appoggiarlo in maniera obliqua sul bordo interno del pentolino del brodo). Nel frattempo, in una padella fate colorire uno spicchio d’aglio in qualche cucchiaio di olio piccante, quando l’aglio sarà dorato, toglietelo e aggiungete i funghi champignon tagliati a metà, fate cuocere a fuoco alto per 4-5 minuti, aggiustate di sale,  poi spegnete e mettete da parte. Fate cuocere a vapore le cime dei broccoli per 3-4 minuti, devono restare croccanti, poi fate raffreddare in acqua e ghiaccio per mantenere il colore verde brillante. Ormai il cavolfiore sarà cotto, verificate che le lenticchie abbiano assorbito quasi tutto il brodo e tirate fuori il vostro frullatore ad immersione. Frullate il cavolfiore, aggiungete sale e pepe e l’ingrediente segreto, lo yogurt di soya Zero Sugars di Provamel  – è importante che non abbia zuccheri!

Versate la crema di cavolfiore- lo yogurt avrà già contribuito a raffreddarla, altrimenti aspettate e prendetevi il tempo necessario per apparecchiare la tavola – e guarnite con le lenticchie, i broccoli e i funghi piccanti, aggiungete un rametto di rosmarino e qualche goccia di olio piccante.

Buona e nutriente.

[:]


Lascia un commento