Gam Gam A Venezia, kosher & vegan friendly


Dopo la serata all’Osteria La Zucca, io & Blondie il sabato ci siamo semplicemente mangiati una pizza in un posto non degno di nota, anche perché nel pomeriggio avevamo scoperto Fritto&Frutta , un posticino a due passi dalla Stazione che fa deliziosi “coni da passeggio” con verdure e polenta ( ma anche pesce per gli onnivori) fritte-non fritte, ossia cotte al forno invece che colate nell’olio, quindi  molto più leggere e digeribili e , tra uno spritz e l’altro, non ci eravamo proprio risparmiati, quindi all’ora di cena non eravamo particolarmente affamati. Ma domenica ci tenevo particolarmente a provare la cucina del Gam Gam Kosher Restaurant , ristorante di cucina ebraica nel Ghetto Vecchio di Venezia, il più antico del mondo!

La cucina ebraica vanta molti piatti della tradizione assolutamente vegan, quindi non mi è stato affatto difficile ordinare dal menù e non ho quasi dovuto chiedere modifiche. Il locale è piccolino, ma ha anche qualche tavolino esterno con vista su un canale, l’arredamento non è particolarmente  curato, bensì piuttosto basico e privo di caratteristiche riconoscibili, però si ha subito la sensazione di trovarsi in un posto dove conta più il cibo dell’apparenza, quindi l’ho trovato perfetto per un pranzo domenicale, ma sicuramente troppo spartano per una cena ( dicono che la cena di Shabbat da loro sia un’esperienza unica, non saprei, ma ” a naso” direi che sottoporsi  un buon Extreme Make Over, Home Edition male non gli farebbe!).

Dal menù abbiamo scelto la specialità della casa ovviamente, ossia una selezione di antipasti con falafel  per iniziare col piede giusto ( prima foto a sinistra) , dove era tutto vegan eccetto il piattino  che vedete tra i pomodori e l’humus, a  base di uova. Sapete che considero falafel e humus tra i migliori piatti vegan UNIVERSALI, ebbene un humus migliore io non l’ho mai mangiato e la sua bontà si poteva capire anche solo dalla consistenza; vellutata, cremosa e un po’ più liquida dell’humus “medio” che si trova in giro o che preparo io. E’ stato difficile dividerlo con Blondie, lo ammetto! Idem per i falafel; croccanti, profumati e con la giusta quantità di aglio che li hai resi particolarmente digeribili. Tutti gli antipasti ci hanno sorpreso per freschezza e varietà dei sapori nonostante ( o forse proprio grazie a) la semplicità degli ingredienti: melanzane alla brace, ceci al sedano , pomodori in insalata, zucchine trifolate, un trito a base di peperoncini verdi e rossi e una mousse a base di sesamo e capperi, il tutto accompagnato da pane azzimo.  A seguire io ho preso la  Massa’ Bacha ,ossia una deliziosa melanzana cotta alla brace in una salsa di ceci al pomodoro e tahina …che dire?Mi si scalda il cuore al solo ripensarci: la melanzana era carnosa, ma morbida e la salsa saporita e profumata, la tahina faceva la differenza inoltre, rendendo il piatto davvero indimenticabile. E poi – ahimè- ho commesso un errore, ho ordinato il cous cous di verdure, il quale – si vede chiaramente già dalla foto- non era davvero niente di che, anzi…non l’ho nemmeno terminato. Le verdure erano strabollite (perdendo così gusto e tutti i migliori nutrienti) , più adatte ad un minestrone che ad un cous cous dove si ha bisogno  di verdure croccanti per bilanciare la morbidezza del cous cous stesso, banali ( solo zucchine, patate, carote e sedano)  e improbabili ( le patate nel cous cous io le ho mai viste né spero di rivederle!) insomma, questo piatto  assomigliava più ad un piatto da ospedale che da ristorante, mi dispiace dover essere così franca.

Detto questo, il menù è ampio, quindi posso  “incolpare” solo me stessa per la scelta sbagliata, ecco perché al Gam Gam ci tornerò quando ricapiterò nella splendida Venezia!

Voto: 🙂 🙂


5 risposte a “Gam Gam A Venezia, kosher & vegan friendly”

  1. maryonn

    Devo andarci a mangiare, in effetti. Devo mobilitare la mia amica che abita vicino al ghetto. Capisco la tua perplessità per l’arredamento, ma Venezia è anche questo. E negli ultimi tempi le cose sono migliorate.

    Rispondi
    • glendalicious

      L’arredamento semplicemente non è memorabile, ma l’importante è il cibo, no?Fammi sapere la tua opinione, ma davvero non ordinare il cous cous ( o prima sincerati di che verdure abbiamo utilizzato!) e ordina porzione abbondante di humus <3

      Rispondi
      • maryonn

        Si, ho visto che il cus cus non ispira. Un altro locale che devo provare a Venezia è il ristorante indiano Ganesh. Ci è stata mia figlia maggiore, ma lei non è vegana . So però che si può mangiare vegano.

        Rispondi
  2. maryonn

    Ti metto un link interessante con locali veg della provincia di Venezia, non so se lo conosci. E’ una lista raccolta da una ragazza di Mestre che ho conosciuto: http://www.veneziabio.it/dove-mangiare-vegetariano-a-venezia-tutti-i-locali/

    Rispondi
    • glendalicious

      L’ho trovato in rete quando ero alla ricerca dei locali vegan o vegan friendly, falle i complimenti perché è davvero ben fatto e grazie per averlo condiviso qui!

      Rispondi

Lascia un commento