La nuova collezione vegan di BeMine Bags


Qualche settimana fa ho incontrato Maddalena. Non ci vedevamo dal MiVeg di novembre scorso, quindi vi lascio immaginare quante cose avevamo da raccontarci! Se non vi ricordate di Maddalena, la stilista di borse vegan e made in Italy (anzi, hand made in Italy dalle sue manine d’oro) di BeMine bags, qui potete leggere la sua storia. 

logo BeMine

Capelli ricci rosso fuoco con modernissime punte fucsia, un nuovo tatuaggio (il primo!) e una voglia di aggiungere sempre qualcosa di fresco e personale alle sue creazioni, Maddalena in questi mesi non è stata certo ferma sugli allori; tanti gli eventi a cui ha partecipato proponendo la sua collezione 100% vegan ad un pubblico non sempre vegan, anzi. Già perché anche gli onnivori non resistono al richiamo della moda bella, personalizzata e made in Italy, se poi vegan anche meglio, almeno gli si dà l’opportunità di “sentirsi utili”- non contribuendo allo sfruttamento degli animali e all’inquinamento tremendo che la tradizionale concia della pelle comporta. Può sembrare una contraddizione o un’ipocrisia da parte degli onnivori invece è un segno importantissimo! Significa che c’è attenzione e consapevolezza del problema, sia ambientale che animale. E così la gente fa quello che può in un certo senso e magari, vedendo che essere rispettosi del mondo che ci ospita non significa andare in giro vestiti di cenci, può trovare uno stimolo in più per fare scelte ancora più importanti. Durante l’ultima Design Week milanese lo stand di BeMine bags all’interno di Natura Donna Impresa si è fatto portavoce del mondo vegan e ha riscosso un notevole successo.

image3

D’altra parte Maddalena seleziona solo i migliori materiali vegani sul mercato; pelle vegana morbida e resistente in tanti colori accattivanti, tessuti ricchi e, da quest’anno, ha introdotto il sughero, che nel settore pelletteria e calzature viene già usato da tempo, con un twist davvero originale; intrecciato con vegan leather argentata o dorata diviene brillante ed unico nel suo genere.

Proprio questa attenzione all’unicità del prodotto finale ha ispirato Maddalena ad introdurre un’altra bellissima novità; le BeMine OOAK, ossia One of a kind. Borse uniche nel loro genere e non riproducibili realizzate con materiali raffinati, speciali e preziosi, non disponibili per le altre BeMine bags. Per una stilista che ha fatto dell’unicità dei pezzi – tutti e quattro i modelli disponibili si possono realizzare e comporre con i materiali di propria scelta- questa era il passo successivo. C’è poi lo zampino di Barbie in tutto ciò; come molto milanesi, anche Maddalena ha visitato la mostra dedicata alla bambola più famosa del mondo che si è tenuta l’inverno scorso al Mudec e così è venuta a conoscenza della OOAK mania, ossia il collezionismo di bambole realizzate in pezzi unici, da qui ad associarlo al suo chiodo fisso, le sue BeMine bags, il passo è stato breve 😉

IMG_0635

In foto potete vedere me (coi capelli da pazza grazie all’umidità di questo periodo, un accenno di doppio mento e un brufolo sul naso!!!Oh my God!!) a spasso con la mia nuovissima Luigi, uno dei modelli che preferisco perché elegante, capiente e portabile anche a tracolla – esigenza fondamentale quando si gira sempre con un cane!

IMG_0627

Le BeMine bags arrivano tutte dentro ad una shopping bag di cotone con il logo, una lettera personalizzata e…un pacchettino di fazzoletti, un particolare che io trovo davvero dolce, gentile ed elegante, esattamente come è Maddalena.

image2

Per la prossima collezione invernale Maddalena sta testando proprio in questi giorni un materiale di cui avevo tanto sentito parlare, ma che non avevo mai visto; l’innovativo pinatex! Pinatex deriva dagli scarti del frutto ananas e non richiede acqua o fertilizzanti per essere prodotto. È resistente, ecologico e biodegradabile. Perfetto per BeMine! In virtù dell’esclusività del prodotto, Maddalena ha fatto un’eccezione al suo mantra “100% Made in Italy”. Pinatex infatti non è un’azienda italiana bensì fondata dall’imprenditrice spagnola Carmen Hijosa che durante un viaggio nelle Filippine ha potuto constatare quanto sia inquinante la concia delle pelli e ha deciso di inventarsi un’alternativa. L’azienda è piuttosto piccola e Maddalena è l’unica in Italia ad essere riuscita ad acquistare questo innovativo materiale. Se supererà il test di Maddalena, classica donna con una borsa alla Mary Poppins, dove ci si può trovare di tutto insomma, passerà indenne l’usura del tempo e delle condizioni meteo, allora anche noi quest’inverno potremo sentirci estremamente moderni, fashion e vegan con i suoi modelli BeMine bags!

Nel frattempo però date un’occhiata ai saldi online sul sito 😉


Lascia un commento