Linea GoVegan di Probios


[:it]

Ho finalmente provato i prodotti Probios della linea Go Vegan , dopo averla scoperta lo scorso Natale grazie al suo panettone  che mi ha fatto sentire meno “diversa” dai miei parenti onnivori. Già prima di vantare questa nuova linea 100% vegan, Probios  era vicina al mondo veg con i suoi prodotti biologici e vegetariani fin dal 1978, anno di fondazione del marchio toscano, anzi, lo possiamo annoverare tra i primi ad avere un progetto commerciale del genere, dove per commerciale intendo ANCHE  guadagnare onestamente un profitto offrendo un prodotto di qualità, rendendo accessibile al grande pubblico  l’alimentazione biologica, trasformandola da  stile alimentare elitario ad un vero e proprio stile di vita per tutti e per tutte le tasche. Ecco perché io personalmente non sono contro per principio (o per partito preso)  alle grandi industrie, se queste si dimostrano attente ai loro lavoratori, alle loro materie prime, ai loro prodotti ed ai loro clienti finali. Ciò non toglie che sono anche  una grande sostenitrice dell’autoproduzione e ritengo che tutto stia nel trovare il proprio equilibrio. Probios propone prodotti che tutti potremmo farci in casa, ma che spesso non abbiamo il tempo necessario – o la voglia o l’abilità ahimè- di fare. Perché discriminare un vegano pigro o un onnivoro inesperto? Ben venga la possibilità di provare la cucina vegana sempre e comunque!

Nella mia dispensa  non mancano mai due prodotti di Probios ; il latte vegetale – in tutte le sue varianti e dal prezzo vantaggioso – e il lievito alimentare, il migliore in commercio secondo me, ecco perché ero molto curiosa di provare qualche prodotto squisitamente vegan, nella fattispecie la Vegan Carbonara a base di tofu e seitan;

Carbonara Vegan

L’ho utilizzata per condire dei tortiglioni gluten free  e ho aggiunto una spolverata di semi di sesamo e qualche germoglio, tutto qui. Consiglio n°1; per rendere più intenso il colore giallo, aggiungere alla salsa un po’ di curcuma in polvere sciolta in poca acqua di cottura della pasta.

Passiamo al sapore: assolutamente convincente, il tofu affumicato compie la magia infatti e la salsa è davvero piacevole. Si può preparare una vegan carbonara casalinga in 20 minuti ,ma se proprio non si ha tempo per questa versione basta solo il tempo di cottura della pasta.  Il prodotto contiene ahimè olio di palma , di certo non un grande alleato della nostra salute, ma quanto meno, essendo quello utilizzato da Probios certificato biologico, non responsabile della deforestazione e della morte per mancanza di habitat di tanti oranghi.

CollageCrostino

Per assaporare il Vegan Crostino Toscano  sono andata sul super semplice; una semplice insalata di carciofi crudi e pomodorini condita con succo di limone e olio e il paté spalmato su pane ai cereali. Il paté è a base di seitan, contiene olio extra vergine di oliva e il sapore predominante è quello leggermente piccante delle olive, a me è piaciuto,ma forse sono stata un po’ troppo generosa nella porzione spalmata sul pane e alla fine mi è risultato un pochino pesante, ad ogni modo l’insalata ha sgrassato il mio errore di valutazione 😉

CollageMayo

La Vegan Mayo ha talmente tanti usi possibili che c’è solo l’imbarazzo della scelta, questa di Probios è particolarmente delicata nel sapore – altre tendono ad avere un gusto un po’ troppo “fagioloso”, immagino dipenda dal tipo di latte di soia utilizzato- quindi è perfetta su tutto. Un classico intramontabile è l’insalata russa, piatto non molto sofisticato forse, ma che piace un po’ a tutti, soprattutto se la maionese è così buona come la Vegan Mayo!

Per quanto riguarda la Vegan Ciok …c’è davvero bisogna di chiedere? Si può forse sbagliare con una crema spalmabile a base di cacao e nocciole?In più questa è priva di olio di palma, quindi l’unica cosa di cui dobbiamo preoccuparci è di non finire il vasetto in una serata 😉 Che dire? E’ buona anche a cucchiaiate!!!

Come già detto, sono tutti prodotti che, con un minimo di destrezza in cucina, sono riproducibili in maniera persino più sana  e casalinga, ma sono comunque prodotti perfetti da avere in dispensa per cene last minute o snack imprevisti.

E ora sotto a scovare l’uovo di Pasqua nella versione fondente, al latte ( di soia) e bianco o la Colomba Pasquale!

Voto: 🙂 🙂 🙂 🙂

[:]


Lascia un commento