Pesto vegano facile facile


Uno degli alimenti più facili da sostituire nelle versioni vegan delle ricette tradizionali è il formaggio grattugiato e meno male perché è dappertutto, soprattutto nelle cucina italiana!Grazie al lievito alimentare infatti, usato da solo o sminuzzato con mandorle o anacardi  ed un pizzico di sale , nessun piatto risulterà una banale imitazione vegan dell’originale, credetemi. Sappiamo bene che il pesto deve il suo nome al fatto di venire, appunto, pestato e non frullato, le nostre nonne inorridirebbero  a vederci usare il MiniPimer ed il basilico stesso teme la lama e si ossida velocemente, perdendo la maggior parte delle sue proprietà ( ma non il suo profumo per fortuna!), quindi se avete tempo ed un mortaio, buon per voi, il risultato sarà migliore, se invece avete poco tempo, seguite questa ricettina senza farvi troppi problemi!

Per realizzare questo pesto “base” ho utilizzato

  • tanto basilico fresco
  • anacardi ( una decina circa)- personalmente li preferisco ai classici pinoli
  • lievito alimentare in scaglie ( due cucchiai circa)
  • olio evo
  • sale q.b.

Non avevo aglio fresco in casa, altrimenti uno spicchietto ce l’avrei aggiunto senza problemi. Versare tutto nel frullatore ( meglio ancora nel boccale del frullatore ad immersione, in modo che durante l’operazione il pesto non si scaldi troppo) e amalgamare tutti gli ingredienti alla massima potenza per massimo 3 minuti , se occorre aggiungere un po’ di acqua di cottura della pasta precedentemente messa a bollire – nel mio caso ho preferito delle penne integrali.Scolare la pasta una volta al dente, versare il pesto e la pasta in una ciotola abbastanza capiente e mescolare , decorare con una spruzzata di lievito alimentare e qualche fogliolina di basilico fresco ( io non ne avevo più…ingorda!) e magari qualche cubetto di pomodoro fresco.

Il lievito alimentare –  non adatto ai celiaci-è semplicemente lievito di birra essiccato e ridotto in scaglie o polvere a seconda delle preferenze ( io trovo che in scaglie assomigli di più al formaggio di latte vaccino), di conseguenza è una grande fonte di vitamine B (ricordatevi che i 100% vegan possono soffrire di carenza di vitamina b12- l’unica per cui è consigliato prendere un integratore) , fibra e ferro , inoltre rende più belli capelli e unghie, MA va usato con moderazione (come ogni alimento ovviamente), nell’ordine di massimo 6 cucchiaini al giorno, per non scatenare reazioni allergiche  da lievito. Di cosa sa? Beh, ma di formaggio ovviamente!


5 risposte a “Pesto vegano facile facile”

  1. RiotGirrrrl

    Con questa foto mi hai fatto venire una fame!!

    Rispondi
  2. grangranchio

    Orrore!!! Non puoi usare gli anacardi invece dei pinoli!! XD è come fare la pasta con la maionese!! Ogni volta che non si usano aglio (e tanto anche) e pinoli nel pesto un ligure muore :D. A parte ciò carina la ricetta.

    Rispondi
    • glendalicious

      Hahahaha ho fatto una strage in Liguria insomma ! Non ho niente contro i pinoli o l’aglio , semplicemente quel giorno non li avevo in casa e quindi ho utilizzato gli anacardi , mi sembrava più corretto riportare la ricetta del pesto fotografato piuttosto che attenermi all’originale 😉 però provalo, potrebbe stupirti come pesto!

      Rispondi
  3. brugesvegan

    Love basil pesto, and we have plenty in the garden – in Summer!

    Rispondi
    • glendalicious

      I wish I could visit your garden ‘cause looks like you have a veritable vegetable garden and I’d love to have one <3

      Rispondi

Lascia un commento