Vellutata di verdure al limone


Mentre sto scrivendo fuori piove – quella pioggerellina fastidiosa effetto spray – è grigio e fa freddino. D’accordo, siamo a fine gennaio ed è giusto che il tempo sia così, anzi, ci attendono ancora i giorni della merla, quelli che tradizionalmente sono i tre giorni più freddi dell’anno, ma io so che quando mi sveglierò e sarà il 1 marzo – personalissima data di inizio primavera per me – io mi sentirò meglio. Nel frattempo mi godo il mio comfort food preferito; la vellutata! Calda, densa, profumata e con un piccolo tocco estivo – il limone disidratato di Frutta e Bacche ovviamente – per farmi sognare la bella stagione che prima o poi arriverà.

Leggi…


Crocchette di zucca e ceci


Minima spesa massima resa; potrei chiamare così questa ricettina facile facile. Infatti con poco più di metà di una zucca piccolina e una lattina di ceci otterrete oltre 12 crocchette o polpettine e la buona notizia è che si possono tranquillamente surgelare, in modo di avere un piano B quando torniamo a casa la sera tardi. Le ho chiamate crocchette perché sono belle morbide all’interno e croccanti fuori, ma aggiungendo del pangrattato di riso al composto – lo stesso che useremo per panare le nostre crocchette- potrebbero diventare anche delle polpette più compatte!

Leggi…


Lasagne zucca & porcini (vegan)


Le lasagne sono a mio avviso il comfort food per eccellenza; richiedono un po’ più  tempo e cura del solito per essere preparate (ma più che altro si tratta di aspettare che tutti gli ingredienti si amalgamino alla perfezione per creare un sapore nuovo), si possono preparare in svariati modi e la soddisfazione finale è sempre garantita al primo boccone caldo…inoltre il giorno dopo sono ancora più buone. Infine,  sono il piatto da condividere per eccellenza, che tristezza fanno le monoporzioni già pronte al supermercato? Le lasagne sanno di famiglia insomma. E io le adoro!

Leggi…


10 “cibi spazzatura” casualmente vegan (2° edition)


Eccoci alla 2°edizione della “most infamous” Top Ten, quella riguardante i cosiddetti “cibi spazzatura”, quei cibi pieni di grassi saturi, zuccheri raffinati (e non) e diversi additivi e coloranti. Insomma, tutto quello che un vegano salutista non dovrebbe mangiare MAI. O quasi 😉 . Leggi…


Mac&Cheese (vegan)


Ci sono ricette che sembrano appartenere alla tradizione culinaria italiana…solo per gli Americani; quante volte avete trovato “Fettuccine Alfredo” nel menù di un ristorante italiano all’estero? E i mitici “Meatballs Spaghetti“? Non che ci sia nulla di male nella contaminazione tra generi, anzi, molte di queste ricette sono rivisitazioni di piatti italiani adattati ai gusti degli Americani, le fettuccine Alfredo nascono infatti come semplici tagliatelle burro e parmigiano, poi gli Americani (o meglio, i ristoratori italiani o italoamericani) ci hanno aggiunto la panna- tanto per rendere il piatto più leggero. Stessa cosa è capitata alle polpette al sugo, che le brave mogli preparavano per i mariti che lavoravano nei cantieri, da qui la necessità di fare di necessità virtù; lo spazio nelle lunch box era esiguo e allora ecco che le polpette sono finite sopra gli spaghetti, creando una ricettina niente male. E le Penne ai Quattro Formaggi? Mac&Cheese ovviamente, dove le penne sono state sostituite dai maccheroncini più piccoli che io abbia mai visto e i formaggi da un unico tipo di formaggio. Sul web si trovano un’infinità di varianti di questa ricetta in chiave vegan, quindi io mi sono limitata a trovare la più facile, ci ho aggiunto un paio di ingredienti che preferisco e…ho rigorosamente mantenuto il formato di pasta originale; delle belle penne integrali 😉 Leggi…


Shepherd’s Pie di lenticchie


Forse è un po’ presto per condividere questa ricetta, infatti l’ho sperimentata per la prima volta solo ieri, ma siccome ritengo sia riuscita già piuttosto bene (ed io di solito sono molto critica su ciò che cucino), non posso esimermi dal testarla con chi mi legge, quindi fatevi sotto con modifiche e migliorie – in tono gentile eh- sono sempre pronta a rivedere ogni ricetta. Leggi…


Vellutata di carciofi


Per preparare questa ricetta serviranno più dei miei soliti 20 minuti, ma non più di 40 con un po’ di abilità al multitasking tipica delle donne 😉 , il risultato sarà poi così appagante da meritare lo” sforzo”!  Leggi…


Zuppa di lenticchie e cavolo nero


Dopo essermi dilettata in zuppe e vellutate prevalentemente crudiste durante l’estate, finalmente torna l’autunno e le zuppe ricompaiono prepotentemente sulla nostra tavola – anche se dalla mia non se ne sono mai andate, a dirla tutta! Questa zuppa base di lenticchie beluga e cavolo nero (detto anche riccio o Toscano)  oltre ad essere buona, fa anche particolarmente bene poiché questa particolare varietà di lenticchie, oltre a cuocere più velocemente delle altre qualità (venti minuti sono sufficienti), è ricca di antociani i quali sono  in grado di reagire con gli ossidanti quali l’ossigeno molecolare e i radicali liberi riducendo così i danni che queste molecole possono provocare alle cellule e ai tessuti. Tradotto: proteggono dalla fragilità capillare e dai  vari processi di invecchiamento tra le altre cose 😉 Del cavolo nero ormai sappiamo tutto, essendo uno dei super food per eccellenza, no? Fibre, vitamina K e C, antiossidanti tanto per ricordarne alcuni. Inoltre cavoli e legumi mangiati insieme si potenziano vicendevolmente, aumentando il potere saziante ed i benefici.  Leggi…


Crema di cavolfiore con lenticchie, broccoli al vapore e funghi piccanti


[:it]

Questa ricetta è la prova definitiva che sono una drogata di zuppette, vellutate, minestrine e creme, non vi è altra spiegazione e sono pronta ad abbracciare il mio status di vecchietta con particolare slancio visto che tra una settimana sarà anche il mio compleanno. Poiché le temperature si stanno facendo finalmente primaverili, non riesco più a gustare il mio comfort food per eccellenza troppo caldo, quindi utilizzo degli astutissimi stratagemmi , ossia attendo che si intiepidisca 😉  Leggi…


Vellutata di cavolo romanesco


Potevo non deliziarvi con l’ennesima ricetta per una calda vellutata invernale? Sapete bene quanto la vecchina in me adori gustarsi  una bella zuppa per cena, inoltre  il cavolo romanesco (conosciuto anche come broccolo romano o cavolo cimoso)  è di stagione ( e lo sarà fino a marzo) quindi lo si può trovare facilmente a km 0 e biologico spendendo il giusto. Tra le tante proprietà nutrizionali, ricordiamo l’alta percentuale di vitamina C  e di calcio, nonché la grande quantità di fibre, che aiutano il lavoro dell’intestino e scongiurano i tumori legati all’apparato digestivo. Inoltre ha un basso contenuto di calorie e credo che in questo periodo post festivo siamo ancora un po’ tutte se non a dieta, almeno in fase detox, ecco dunque che il cavolo romanesco ci viene in soccorso. Leggi…