La mia spesa online (e vegan) con bofrost*


Siamo tornati tutti dalle meritatissime vacanze? Abbiamo sgonfiato i materassini, lavato in acqua fredda e a mano tutti i nostri costumi da bagno e riposto le valigie in cantina (o più semplicemente nel controsoffitto)? Lo so, è dura, anzi durissima. Possiamo suonarcela e cantarcela, ma tornare in città, in ufficio e al solito tran tran quotidiano dopo giorni di libertà, sole e natura è tra i momenti più delicati che ogni anno ci tocca affrontare. Ma, come tutti i momenti difficili, abbiamo tutte le carte in regola per affrontare questa summertime sadness; come dico sempre, settembre è il nuovo gennaio, quindi è il mese perfetto per introdurre qualcosa di nuovo nella nostra routine,

Leggi…


Farinata al rosmarino e pomodorini


Sono sempre le ricette apparentemente più facili, quelle con pochi ingredienti e legate alla nostra tradizione culinaria a rivelarsi non solo le più buone, ma anche quelle più difficile da realizzare davvero bene. Questa mia farinata – piatto della tradizione ligure, ma anche toscana – è solo una versione casalinga che mai potrà eguagliare l’originale…ma è comunque buona, quindi perché non condividerla? 😉

Leggi…


Farfalle alla crema di peperoni


Nuova ricetta in collaborazione con Frutta e Bacche per far conoscere la linea Frutta e Verdura Italiana e la sua versatilità in cucina; questa volta ho preparato  un bel piatto di pasta – rigorosamente integrale, mi raccomando – condita con  una golosissima crema ai peperoni. Facile facile, veloce e deliziosamente sana, come sempre 😉

Leggi…


Vellutata di verdure al limone


Mentre sto scrivendo fuori piove – quella pioggerellina fastidiosa effetto spray – è grigio e fa freddino. D’accordo, siamo a fine gennaio ed è giusto che il tempo sia così, anzi, ci attendono ancora i giorni della merla, quelli che tradizionalmente sono i tre giorni più freddi dell’anno, ma io so che quando mi sveglierò e sarà il 1 marzo – personalissima data di inizio primavera per me – io mi sentirò meglio. Nel frattempo mi godo il mio comfort food preferito; la vellutata! Calda, densa, profumata e con un piccolo tocco estivo – il limone disidratato di Frutta e Bacche ovviamente – per farmi sognare la bella stagione che prima o poi arriverà.

Leggi…


Veganism for beginners


Con l’arrivo dell’anno nuovo abbiamo un po’ tutti stilato una  lista degli obiettivi da raggiungere; li possiamo chiamare buoni propositi, ma poco cambia. Tra questi, complici le grandi abbuffate delle feste, spicca il desiderio di avvicinarsi all’alimentazione vegana – o almeno così credo viste le richieste di consigli da parte di chi mi segue 😉 ecco perché mi sono decisa ad affrontare nuovamente la Grande Domanda “Cosa mangiano i vegani?”, non sono un medico né un nutrizionista, quindi non ho la presunzione di sapere cosa faccia davvero bene o male, ma nel 2016 ho conseguito il diploma in Plant based Nutrition– di cui sfoggio con orgoglio il badge anche nella home del blog – proprio perché volevo avere delle basi più solide su cui costruire la mia alimentazione. Io vi parlo della mia personalissima scelta. Scelta che ho fatto quasi cinque anni fa dopo aver letto  The China Study del Prof. T. Colin Campbell – lo stesso che ha istituito il corso in Plant based Nutrition che ho seguito.  Leggi…


Risotto semi integrale ai peperoni e tè affumicato


Lo so, lo so, dopo i pranzi e le cene dei giorni scorsi ci siamo tutti ripromessi di mangiare leggero almeno fino a Capodanno, giusto? Bene, questa ricetta rientra proprio in quella categoria; il riso è semi integrale e i peperoni  piemontesi essiccati di Frutta e Bacche hanno il grande pregio di essere facilmente digeribili, diversamente dal prodotto fresco che spesso  causa qualche disagio alla nostra digestione. Pronti per la video ricetta? Eccola qui! E non perdetevi lo special guest alla fine del video, mi raccomando 😉

Leggi…


Raw cake kiwi e limone


 

Torna l’appuntamento con le ricette per Frutta e Bacche alla scoperta della linea Frutta e Verdura Italiana; per questa doppia video ricetta c’è uno special guest davvero speciale (almeno per me!), il mio Blondie! Devo dire che entrambi dobbiamo proprio lavorare sulle nostre capacità di stare in video perché, nonostante gli sforzi della nostra amata regista Federica di Kiki Tales, entrambi non riusciamo a toglierci quell’espressione da “cerbiatto in autostrada”, sigh! Ma torniamo alla doppia ricetta; questa volta usiamo il limone di Sicilia e il kiwi del Piemonte per creare due facilissime no bake cakes crudiste e golosissime, oltre che molto pratiche poiché si possono preparare anche un paio di giorni in anticipo e lasciarle a riposare in freezer fino a quando non ci serviranno – ricordatevi solo di estrarle dal freezer 15-20 minuti prima di servirle però!

Leggi…


Pesto di cime di rapa


L’inverno riporta in tavola la favolose cime di rapa  che ci accompagneranno fino a primavera inoltrata per fortuna! Costano poco, sono buone  e rappresentano anche un’ottima fonte di ferro e anche di vitamina C, grandi alleati nella lotta ai malesseri di stagione. Siccome si sciupano in fretta, vanno consumate entro al massimo un paio di giorni dall’acquisto, selezionando quelle prive di foglie ingiallite ma ricche di infiorescenze. Anche pulirle è piuttosto semplice, basta eliminare le foglie più grandi e dure e lo stelo più grande e infine risciacquarle abbondantemente con un pizzico di bicarbonato.

Leggi…


Tempeh con ratatuille


Tra gli alimenti considerati “strani” dagli onnivori sospettosi il tempeh ha sicuramente un posto d’onore, in effetti non si presenta proprio benissimo, quei fagioli di soia fermentati sembrano un po’ dei piccoli sassi tenuti insieme da che? In realtà il tempeh viene preparato da secoli in Indonesia soprattutto e in tutto il Sud-Est asiatico. Come il tofu si ricava dalla fermentazione dei fagioli di soia, ma rispetto al cugino, il tempeh contiene molte più fibre, vitamine e proteine e inoltre ha un gusto deciso e tutto suo. Di cosa sa? C’è chi dice di fungo, c’è chi dice di noci…io dico che sa di tempeh 😉  Leggi…


Crocchette di zucca e ceci


Minima spesa massima resa; potrei chiamare così questa ricettina facile facile. Infatti con poco più di metà di una zucca piccolina e una lattina di ceci otterrete oltre 12 crocchette o polpettine e la buona notizia è che si possono tranquillamente surgelare, in modo di avere un piano B quando torniamo a casa la sera tardi. Le ho chiamate crocchette perché sono belle morbide all’interno e croccanti fuori, ma aggiungendo del pangrattato di riso al composto – lo stesso che useremo per panare le nostre crocchette- potrebbero diventare anche delle polpette più compatte!

Leggi…