Pesto di aglio orsino


[:it]

Avete trascorso una buona Pasqua senza mettere in tavola nessun agnellino? Me lo auguro davvero! Oggi propongo una ricetta quasi  a costo zero, non è meraviglioso? Infatti l’aglio orsino (o selvatico) non si trova dal fruttivendolo né al supermercato, bensì nei boschi  e lungo i corsi d’acqua, nelle zone d’ombra. Unica avvertenza: non cogliete tutte le foglie di una stessa pianta e non prendete solo le più tenere e piccole, il pesto verrà buonissimo ugualmente, credetemi 😉

Leggi…


Spaghetti di patata con pesto di spinaci


[:it]

E’ da quando ho partecipato ad Identità Golose 2015  allo show cooking dello chef Fabio Abbattista che volevo provare a preparare gli spaghetti di patata, ma mi seccava tremendamente l’idea di comprare un nuovo spiralizzatore, poiché il mio ” a temperino” Gefu Spirelli  , ottimo, ma non della dimensione giusta per spiralizzare patate, non era adatto appunto, così ho rimandato, ho cercato di utilizzare patate più piccole, ma lo spreco era troppo e il risultato decisamente scarso, il Gefu Spirelli è perfetto per zucchine e carote, quindi non rimpiango di averlo acquistato, soprattutto perché ho un cucina piccolissima e non ho spazio per tutti gli utensili che vorrei 🙁  Leggi…


Pesto di cavolo riccio (crudo)


Il cavolo riccio (detto anche cavolo nero di Toscana) è considerato da sempre un superfood per via dell’alta concentrazione di vitamina K e C e di sostanze antiossidanti , le quali spengono i processi infiammatori, migliorano quelli digestivi  e hanno mostrato di possedere importanti proprietà di prevenzione antitumorale.Caratterizzato da foglie bitorzolute color verde scuro, il cavolo nero è una riserva di risorse benefiche da sfruttare soprattutto durante l’inverno. E’ alla base di molte ricette della cucina toscana, su tutte basta ricordare la Ribollita, una delle zuppe più buone del mondo secondo me! Molto importante, come per tutte le verdure e gli ortaggi a foglia verde soprattutto, è non prolungare la cottura oltre i venti minuti per non perdere la maggior parte delle proprietà, utilizzare poca acqua per lessarli ( se possibile preferire la cottura al vapore)  e consumarli dopo pochi giorni dall’acquisto, quando le foglie sono belle verdi ed arricciate. la ricetta che propongo è, come sempre, veloce, pratica e deliziosamente sana 😉 e per di più è anche raw, ossia crudista. Leggi…


Zoodles al pesto di pistacchi e pomodori secchi


Ho già pubblicato ricette a base di zoodles,ossia gli spaghetti di zucchine, qui sul blog dove mi “vantavo” di non aver ceduto alle lusinghe dell’ennesimo attrezzo da cucina, lo spiralizzatore. Ebbene, devo ritrattare; sono miseramente crollata sotto il peso della mia curiosità  e l’ho comprato…e ho fatto bene 😉  Leggi…