Sticky energy balls


Versatili (un modo elegante per dire che sono perfetti svuotafrigo) e golose, le energy balls sono perfette per colazioni “al volo”, spezzafame di metà mattina o merendina. Insomma, per tutte le volte che veniamo assalite dal languorino, dalla famosa voglia di “qualcosa di buono” ecco. Certo, non saranno mai golose come un caro e vecchio cioccolatino, ma sicuramente sono più sane, più ricche di nutrienti “buoni” e comunque il cioccolato non manca mai – almeno nelle mie!

Leggi…


The Goodness Project box novembre 16


Tanto per cambiare anche questa recensione arriva con un ritardo a dir poco imbarazzante 🙁 chiedo scusa e questa volta non posso neanche incolpare le Poste italiane o inglesi! Passiamo subito ai fatti allora: 8 i prodotti della maxi vegan box di The Goodness Project, tutti food questa volta. Almeno un paio di Mai Più Senza e uno quasi da dimenticare….scopriamoli insieme!

Leggi…


The Goodness Project vegan box, ottobre 16


Questa recensione arriva in ritardissimo, lo so, ma questa volta c’è stato lo zampino delle Poste britanniche ed italiane unite per far arrivare la mia prima The Goodness Project box in versione Maxi in un…maxi ritardo! Quando ormai la davo per persa in qualche ufficio postale invece è arrivata e ho tirato un bel sospiro di sollievo! Ben 8 i prodotti all’interno, tutti ovviamente vegan, ma vediamoli subito nel dettaglio per decretare infine se questa box ci ha convinti o meno;

Leggi…


The Goodness Project box di agosto


Cosa c’è di più bello che tornare dalle vacanze e trovare la The Goodness Project mini vegan box ad aspettarti? Beh, forse solo restare ancora in vacanza, ma non lamentiamoci troppo 😉 Questa box me la sono letteralmente divorata in pochi giorni, complice il mio frigorifero vuoto, quindi eccomi pronta a condividere con chi mi legge il suo contenuto; 6 i prodotti presenti, tutti food come al solito, vediamoli insieme! Mi scuso per le foto particolarmente bruttine…temo che i miei potenti mezzi tecnologici (aka il mio vecchio smartphone) mi stiano per abbandonare….. Leggi…


Recensione di The Goodness Project box di luglio 16


Il lato positivo della Brexit? Gli abbonamenti alle varie vegan box inglesi costano meno finalmente! O meglio, il cambio con l’euro ci è più favorevole e quindi possiamo provare tanti prodotti e snack vegani che magari qui da noi non si trovano o, quando si trovano, costano di più. Questo è proprio il momento giusto per concedervi questo piccolo “vizio”! Vediamo un po’ cosa conteneva la mini vegan box di The Goodness Project del mese di luglio;

Leggi…


The Goodness Project box, giugno 16


Ricordate le mie mini vegan box di Flow Box? Bene, ora si chiamano The Goodness project box, ma, a parte il nome, la sostanza non è cambiata; si può sempre scegliere tra abbonamenti a box vegan, classic e gluten free, tutte disponibili in due diverse misura- maxi e mini, i prezzi sono sempre gli stessi- si parte da £9.95 – e le modalità di abbonamento pure. Ora con la sterlina un po’ in discesa potreste davvero concedervi questo piccolo lusso, no? 😉 Leggi…


La recensione della SourcedBox di giugno


Cara SourcedBox …ma non dovevamo non vederci più? O almeno per un po’ 😉 ? Questo è il bello dei compleanni; ti arrivano regali inaspettati! Il  secondo compleanno del blog non è passato inosservato neanche ai ragazzi di SourcedBox che hanno voluto inviarmi una box davvero speciale, prima di tutto perché 100% vegan, ed inoltre perché non attesa. Chi non ama le sorprese? Leggi…


SourcedBox, marzo 16


Il mese scorso ho provato per la prima volta il servizio di SourcedBox ; la formula è simile a quella degli altri abbonamenti vegani, ossia si sottoscrive un abbonamento – trimestrale, annuale o anche solo per una singola volta- ed ogni mese si riceve comodamente a casa una vegan mistery box contenente snack e prodotti vegani. In cosa differisce SourcedBox dalle altre box? Leggi…


Vegan Tuck Box- gennaio 2015


Ormai ho la conferma che il servizio postale inglese non sia molto diverso da quello italiano, infatti la mia mini Vegan Tuck Box  di gennaio è arrivata solo settimana scorsa, oserei dire dunque in “zona Cesarini”, ma il Servizio Clienti mi aveva avvisato dell’avvenuta spedizione almeno una decina di giorni prima, quindi la responsabile del ritardo è la Royal Mail senza ombra di dubbio. Ad ogni modo, nulla di male, l’importante è che la mia scorta vegan golosa del mese sia giunta a destinazione!   Leggi…