Vegan Cuts Box- febbraio 2015


[:it]

Dopo la delusione della scorsa Vegan Cuts Box , ero piuttosto scettica a riguardo, ma  ritengo che nella vita una seconda occasione vada data a tutti (non una terza però!), quindi ho cercato di liberarmi del ricordo deludente di gennaio quando ho trovato nella mia posta la nuova box di febbraio. Ho fatto bene, questa box era colma di prelibatezze, tra cui almeno un paio da “Mai più senza”, ecco nel dettaglio i prodotti assaggiati;

CollageMixProducts

Ziggy Marley  è il  figlio più grande di Bob Marley  e come il padre è anche lui un cantante raggae, ma soprattutto aderisce alla fede religiosa del Rastafarianesimo che, tra le altre cose, predica un’alimentazione vegetariana. Da qualche tempo ha fondato la Ziggy Marley Organics  che tra i suoi prodotti biologici e GMO free annovera i famosi semi di canapa, grande fonte di proteine grazie agli aminoacidi essenziali che contengono, ricchi di Omega 3 e Omega 6 e super foood vegetale per eccellenza. I semi si possono usare in preparazioni dolci o salate, io l’ho aggiunto al mio yogurt di soia insieme a frutta secca e cacao, ma anche alle mie insalate fresche. Non preoccupatevi, nessuno strano effetto collaterale 😉 !

Gustosi, ma nella media, i bocconcini di cereali, frutta secca con melograno e mirtillo rosso di 180°Snacks, a mio avviso il gusto della frutta secca – che peraltro amo molto- copre troppo la naturale acidità dei frutti rossi, rendendo il gusto un po’ piatto. Comunque una valida merendina da tenere sempre in borsa, senza ombra di dubbio.

E ci risiamo con le polverine proteiche da bibitone ammmericano di SunWarrior al gusto vaniglia , i casi sono due; 1) i vegani americani sono massacrati dalla domanda onnivora “Da dove prendi le proteine?” o 2) devo iniziare ad andare in palestra e questo è un messaggio subliminale.

Un’ovazione e un posto nella mia lista “Mai più senza” va alla crema spalmabile Nuttzo a base di ogni noccioline, anacardi, mandorle. nocciole e noci brasiliane con semi di lino e semi di girasole. Nessun olio aggiunto – e ci mancherebbe vista la quantità di semi oleosi contenuti – e nemmeno zucchero. Disponibile nella versione Smooth o Crunchy, io ho provato la versione Smooth e mi ha fatto impazzire più di ogni Nutella da onnivora, il mix di noci è corposo, ma non da “palta” in bocca, si distinguono perfettamente le mandorle soprattutto e spalmato sul pane caldo regala vere emozioni!

Non posso dire lo stesso ahimé della versione al sesamo con mandorle e vaniglia di Simply Sesame; con questa crema spalmabile l’effetto “palta” è assicurato 🙁 ed il sapore, nonostante l’ingannevole vaniglia,è decisamente salato. Forse è più indicato per ricette salate, come la tahine sempre a base di sesamo.Nessuna traccia della mandorla invece. Peccato.

Manca in foto l’acqua di cocco MunkiJo, chiedo scusa,ma era in frigorifero al momento dello shooting 🙂 , io amo molto l’acqua di cocco, mi ricorda i miei viaggi in tuk tuk in Asia, inoltre è ricca di potassio e sali minerali, quindi perfetta per me che soffro di pressione bassa, ma questa l’ho trovata leggermente amarognola per i miei gusti.

CollageSavoury

Gustosi, saporiti e da “Mai più senza” i nachos ai fagioli e riso di Beanfields Snacks  con 4 volte più fibra delle classiche patatine in busta e dei nachos a base di mais. Non vedo l’ora di provare tutti i gusti! Perfetti da soli o con qualche salsina, come sempre guacamole o humus, ma anche come ingrediente “segreto” di qualche insalata fresca.

E per terminare la serie ” non solo patatine”, ecco queste chips di cassava ( o manioca),  un tubero tropicale privo di glutine, di Wai Lana , artista e yogi hawaiana, nonché fondatrice della Wai Lana  Snacks. Buone, buone, buone…ricordano un po’ le nuvole di gamberi che servono nei ristoranti  cinesi un po’ retrò, forse per l’effetto scoppiettante sulla lingua!

CollageBestProducts

E concludo con i due prodotti che in assoluto mi sono piaciuti di più ,anche se, come avete potuto leggere, questa box è stata una bella rivelazione; insuperabili per gusto, sapore, profumo ed aspetto i macaron crudisti al cioccolato di Emmy’s .Delicato,ma presente e quasi protagonista è il cocco in queste creazioni dalle vaghe reminiscenze francesi.L’azienda si alimenta al 100% utilizzando energia eolica, un altro motivo per sostenerla, fondata nel 2008 da Samantha e Ian, innamorati l’uno dell’altro,ma soprattutto del loro sogno di creare cibo buono e sano, tutto è iniziato nella cucina della mamma di Ian, Emmy appunto. Io ho già fatto un ordine on line, affrettatevi prima che mi mangi tutto!

Sto pensando da un po’ di acquistare un essiccatore, ma la mia cucina è davvero troppo piccola per accogliere un altro elettrodomestico, quindi per il momento mi devo “accontentare” di acquistare la frutta disidratata. Queste fette di mela disidratate e aromatizzate con un tocco di aceto di Seneca sono strepitose: croccanti, carnose e davvero sfiziose e, non da ultimo, ipocaloriche! Dimenticatevi l’effetto molliccio di certe mele disidratate in commercio, così come i pericoli di taglietti tremendi sul palato di altre, queste di Seneca  sono in assoluto le migliori in circolazione!

Ho deciso comunque di non essere più Ambassador per Vegan Cuts  perché i tempi di spedizione sono davvero troppo lunghi,ma non escludo di farmi qualche regalino speciale durante l’anno ordinando qualche loro box sia food che beauty magari e sono felice di avere una visione più completa del panorama vegan d’oltreoceano!

Voto; 🙂 🙂 🙂

[:]


Lascia un commento